Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Dateci ancora dello swing! Dallo show con Renzo Arbore al festival fiorentino …con il coraggio di Don Abbondio!
 

www.fanzine.net
 Interviste
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
•02/11 - Un maestro mai Fermo: Sergio Ciccoli.
•31/10 - Monkey Tempura, jazz contemporaneo e moderno: ne parliamo con Francesco De Palma ..
(altre »)
 
 Recensioni
•14/12 - Unoauno - Cronache Carsiche (Ribéss Records / Audioglobe)
•14/12 - Paul Pedana, un emergente 'alieno' nell'italo-pop
•12/12 - Silenzio Profondo – Silenzio Profondo (Andromeda Relix/GT Music, 2017)
(altre »)
 
 Comunicati
•15/12 - I Ciuffi Rossi sabato 16 dicembre a Gulp Music (Rai Gulp)
•14/12 - Audio 2, nuovo singolo con Libero come un aliante
•14/12 - Classifiche dei dischi, FIMI annuncia novità da gennaio
(altre »)
 
 Rumours
•15/12 - Adotta un canto all'Auditorium di Roma il 15 e 16 dicembre, da Alan Lomax a De Martino e Carpitella
•14/12 - Traindeville, esce il secondo disco Caffe' Fortuna con ospiti Amy Denio, Edoardo Inglese e Stefano Saletti
•12/12 - Jovanotti, Oh, Vita! è primo in classifica
(altre »)
Rumours
Pubblicato il 01/12/2017 alle 22:52:14
Niccolò Fabi, si conclude il progetto Diventi Inventi con doppio CD e vinile
di Manuela Ippolito
Si è concluso domenica 26 novembre il progetto racconto “Diventi Inventi 1997-2017” con uno spettacolo unico ideato da Niccolò Fabi, prodotto e realizzato da Barley Arts Promotion e Ovest.

Si è concluso domenica 26 novembre il progetto racconto “Diventi Inventi 1997-2017” con uno spettacolo unico ideato da Niccolò Fabi, prodotto e realizzato da Barley Arts Promotion e Ovest.

Una grande occasione per celebrare 20 anni di musica di Niccolò Fabi (nella foto di Simone Cecchetti), che per la prima volta è stato protagonista assoluto del PalaLottomatica di Roma, luogo simbolo della sua città.

Un palazzetto colmo di pubblico, che ha goduto di tante sorprese, ospiti inattesi e formazioni speciali che si sono alternate sul palco. Durante il live il cantautore romano ha infatti ripercorso con immagini, musica e parole i momenti salienti della sua carriera artistica, condividendo il palco con i musicisti che in questi anni gli sono stati accanto: dalla band più recente composta da Alberto Bianco, Filippo Cornaglia, Damir Nefat e Matteo Giai agli storici Danilo Pao, Lorenzo Feliciati, Aidan Zammit, Massimo Cusato e Agostino Marangolo, passando per gli amici romani di sempre Roberto Angelini, Andrea Di Cesare, Fabio Rondanini, Daniele Rossi, Pier Cortese e Gabriele Lazzarotti. Sul palco per l’occasione anche Il GnuQuartet e Daniele Sinigallia (che dopo 20 anni ha risuonato “Lasciarsi un giorno a Roma” su un palco con Niccolò) Fiorella Mannoia, Max Gazzè e Daniele Silvestri.

Per questo spettacolo Niccolò Fabi ha voluto al suo fianco tutta la crew che lo segue dagli ultimi tour (Riccardo Parravicini, Fabrizio Valinotti, Simone Bonetto, Andrea “Perez” Peretti, Paolo Beltrando, Matteo Sanna) e alcuni amici che hanno iniziato con lui, come Francesco D’Argenzio che ha curato, direttamente con Niccolò, la regia dello spettacolo, e Andrea Cocchi che ha prodotto e selezionato i contenuti video.

Uno spettacolo che ha voluto tenere al centro le canzoni, ma che ha lasciato spazio a tutte le emozioni, regalando momenti di alta poesia, di divertimento e di grande musica, grazie alla presenza di musicisti di altissimo livello.

Un viaggio di 3 ore che ha permesso al cantautore romano di raccontare questi 20 anni, muovendosi come sempre tra le canzoni a cui è più legato, senza regole “di mercato”, da “Ostinatamente”, primo brano scritto (1993), a “Una mano sugli occhi”, ultima canzone contenuta nel disco “Una somma di piccole cose” (2016).

Tanti i contributi, spezzoni di videoclip, estratti dei suoi viaggi in Africa, ricordi di amici e immagini tratte da momenti di vita e di “studio”.

Diventi Inventi 1997-2017” è anche il titolo di un doppio CD e un cofanetto in edizione limitata: raccolta interamente prodotta, arrangiata e registrata in totale autonomia da Niccolò Fabi a Campagnano di Roma.

Suddivisa in 2 CD, la versione standard di “Diventi Inventi 1997-2017” comprende nel primo disco l’inedito omonimo brano, scritto appositamente per il ventennale, una selezione di canzoni scelte da Niccolò Fabi, interamente spogliate e rivisitate, e alcuni brani estratti da “Una Somma Di Piccole Cose”. Nel secondo disco si trovano, invece una serie di rarità musicali, tra cui demo, provini di brani inediti rimasti nel cassetto e la versione live di “Attesa e Inaspettata”, eseguita il 30 agosto 2010 a Mazzano Romano durante Parole di Lulù.

Oltre al doppio CD è disponibile anche, in edizione limitata e in esclusiva solo su Amazon, il cofanetto “Diventi Inventi 1997 – 2017” contenente il doppio CD, un doppio LP in vinile (contenente i brani del primo CD), un 45 giri, un CD Live con una selezione dei brani interni alla scaletta del tour estivo 2017, e un libro-intervista inedito, “Solo un uomo”, scritto da Martina Neri. Il libro, una chiacchierata con Niccolò lunga 9 anni, è suddiviso in capitoli che raccontano i singoli dischi e i progetti del cantautore. Fanno da contrappunto alla chiacchierata con Niccolò gli interventi di alcuni musicisti e collaboratori che lo hanno affiancato in questi 20 anni di percorso musicale.

Più di 80 canzoni, 8 dischi di inediti, 1 raccolta ufficiale, 1 progetto sperimentale come produttore, 1 disco di inediti con la super band FabiSilvestriGazzè, 2 Targhe Tenco per “Miglior Disco in Assoluto” (vinte per i suoi ultimi due album) e dopo 20 anni di musica Niccolò Fabi è oggi considerato uno dei più importanti cantautori italiani. Tanta musica nel percorso del cantautore, tanta sperimentazione e un avvicinamento sempre più evidente alla musica d'oltreoceano. È un percorso artistico incentrato sulla ricerca della libertà espressiva quello che in questi anni ha inseguito il cantautore romano e ne è dimostrazione il più recente “Una somma di piccole cose”, che da lui stesso è stato definito il disco che avrebbe sempre voluto scrivere.




 Articolo letto 206 volte


Pagina stampabile