Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Dateci ancora dello swing! Dallo show con Renzo Arbore al festival fiorentino …con il coraggio di Don Abbondio!
 

www.fanzine.net
 Interviste
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
•02/11 - Un maestro mai Fermo: Sergio Ciccoli.
•31/10 - Monkey Tempura, jazz contemporaneo e moderno: ne parliamo con Francesco De Palma ..
(altre »)
 
 Recensioni
•14/12 - Unoauno - Cronache Carsiche (Ribéss Records / Audioglobe)
•14/12 - Paul Pedana, un emergente 'alieno' nell'italo-pop
•12/12 - Silenzio Profondo – Silenzio Profondo (Andromeda Relix/GT Music, 2017)
(altre »)
 
 Comunicati
•15/12 - I Ciuffi Rossi sabato 16 dicembre a Gulp Music (Rai Gulp)
•14/12 - Audio 2, nuovo singolo con Libero come un aliante
•14/12 - Classifiche dei dischi, FIMI annuncia novità da gennaio
(altre »)
 
 Rumours
•15/12 - Adotta un canto all'Auditorium di Roma il 15 e 16 dicembre, da Alan Lomax a De Martino e Carpitella
•14/12 - Traindeville, esce il secondo disco Caffe' Fortuna con ospiti Amy Denio, Edoardo Inglese e Stefano Saletti
•12/12 - Jovanotti, Oh, Vita! è primo in classifica
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 06/12/2017 alle 19:34:12
Il dEli - Lo stupido che canta (Tunecore)
di Silvio Mancinelli
Classe 1976, Roberto Deliperi, in arte Il Deli, ha pubblicato il suo primo album solista, un girotondo di suoni e stili che prende il nome di “Lo stupido che canta”.


Classe 1976, Roberto Deliperi, in arte Il Deli, ha pubblicato il suo primo album solista, un girotondo di suoni e stili che prende il nome di “Lo stupido che canta”.

Un disco composto di ben undici canzoni, che soddisfano il mio padiglione auricolare. Musicista e polistrumentista piemontese, Roberto delinea un percorso di stili e suoni eterogenei che ne mettono a nudo anima e sensibilità.

Distribuito da Tunecore, l’album è uscito ufficialmente il 14 settembre e reso disponibile su iTunes, Spotify e le altre piattaforme digitali. Il disco è eterogeneo perchè gli stili variano da canzone a canzone, e questo è il risultato della voglia di fare di ogni artista che, nel primo lavoro, mette a nudo tutte le proprie ispirazioni.


C'è del pop inglese (“Stefania”), ma c'è anche il reggae e un po' di ritmo dance alla Cosmo (“Crash”). “Lo stupido che canta” rappresenta un disco maturo, anche se è il primo solista, e le canzoni, nonostante la diversità, sono studiate e arrangiate molto bene. La stessa “Crash” ricorda anche un po' la dance italiana anni '70.

L'organo presente in alcune situazioni dà all'album un tocco di anni 70 in più, decade che per l'Italia rappresenta, un momento di esperimenti, con la progressive, la dance di Sorrenti, e il cantautorato di De Gregori e Battisti. Il dEli ci sta dentro.

La tracklist

1. Il viaggio sulla terra
2. Stefania
3. Crash
4. Lo stupido che canta
5. London sun
6. Le frasi rubate
7. Billy Bob
8. Una meta non ho
9. Blues d'amore
10. Interludio
11. Viaggio dalla terra






 Articolo letto 151 volte


Pagina stampabile