Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Martedi' 30 Ottobre si decide per la vendita dei 5 mux di Persidera. societa' con TIM e GEDI ..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•10/12 - Anema, il cuore mediterraneo del Rock Progressivo.
•03/12 - Opera Oscura: romanticismo (metal) progressivo.
•01/12 - Con gli Ancestral andiamo alla ricerca del Maestro del Fato…
(altre »)
 
 Recensioni
•11/12 - Bucalone: Bucalone (Autoprodotto)
•10/12 - Johnny Casini: Port Luis
•09/12 - Grandi insegne il grande allibratore - Ad oggi mancano, parlare del persona in maniera originale
(altre »)
 
 Comunicati
•11/12 - Lillo & Greg al Teatro Olimpico di Roma con Gagmen
•11/12 - Sono i Thirty Seconds To Mars i primi big al Pistoia Blues 2019
•11/12 - A Pistoia la prima Blues City Club nelle vie del centro storico
(altre »)
 
 Rumours
•11/12 - Albertino nuovo direttore artistico di m2o
•10/12 - Siae sulla tragedia di Ancona: per noi la sicurezza delle persone è al primo posto ma non rientra nei nostri compiti
•09/12 - Tragedia di Ancona, appello di Assomusica
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 08/12/2017 alle 11:46:01
Folk Stone - Ossdiana (Universal)
di Silvio Mancinelli
La band bergamasca Folk Stone torna dopo tre anni con “Ossidiana”, un album completamente diverso dal resto della loro discografia.

La band bergamasca Folk Stone torna dopo tre anni con “Ossidiana”, un album completamente diverso dal resto della loro discografia, infatti sin dal primo brano, "Pelle Nera e Rum", si percepisce una nuova vena creativa più folk che metal, forse più coerente con il nome.

Ma è solo una impressione, perchè più si avanti con il disco e più ci se rende conto che “Ossidiana” è un disco completamente metal. Un metal alla Iron Maiden, con una impostazione vocale alla Guccini e sottofondi celtici.

E tutto questo con mia profonda delusione, perchè l'arrangiamento del brano di apertura mi faceva ben sperare. Non impressiona neanche il crossover che combina il metal con i suoni celtici, un po' il loro marchio di fabbrica. Perchè non è originale, lo fecero già i Rota Temporis in maniera più convincente in tempi non sospetti e di esempi migliori di crossover ne abbiamo, tipo le cornamusa degli ACDC o con i Korn.


I tredici pezzi vanno avanti senza uno stimolo particolare da parte mia, diversamente da quando ascoltavo il loro esordio nel 2008. “Ossidiana” rappresenta una occasione sprecata dalla band per fare qualcosa di veramente celtico e ispirato alle terre del Nord

La tracklist

1. Pelle nera e rum
2. Scintilla
3. Anna
4. Psicopatia
5. Asia
6. Scacco al re
7. Mare dentro
8. E vado via
9. Istantanea
10. Supernova
11. Dritto al petto
12. Sabbia nera
13. Ossidiana






 Articolo letto 1691 volte


Pagina stampabile