Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Forse i vinili costeranno di meno ed avranno maggiore resa sonora
 

www.fanzine.net
 Interviste
•18/06 - BlindCat: heavy rock ed orgoglio sudista!!
•14/06 - The future is unwritten: intervista a Michele Anelli per il suo nuovo disco Divertente Importante ..
•29/05 - Le vibrazioni del legno sul palco ed i fiori con il codice a barre: l'intervista a Paola Rossato ...
(altre »)
 
 Recensioni
•19/06 - LeVacanze, "high" elettro pop per il duo beneventano Fuccio-Preziosa
•17/06 - Alberto Bettin & Gli Implacabili – L’impossibile l’imprevedibile (Guttember Music / Caligola Records) garbato pop jazz cantautorale per sbirciare sotto le pezze e … vedere il sedere!
•16/06 - Artura - Drone (New Model Label / Matteite) l'elettronica italiana che avanza
(altre »)
 
 Comunicati
•19/06 - Elena Ledda vince il Premio nazionale Città di Loano
•19/06 - Ilaria Cretaro, il nuovo singolo è Vertigine
•19/06 - Noyz Narcos si aggiunge al cast di Rock In Roma
(altre »)
 
 Rumours
•19/06 - A Flavio Giurato il Premio Giorgio Lo Cascio 2018
•19/06 - Roma Incontra il Mondo, sospesi alcuni concerti a Villa Ada
•18/06 - La Premiata Forneria Marconi pronta per il tour estivo 2018
(altre »)
Notizie
Pubblicato il 07/01/2018 alle 17:47:00
Scomparso Ray Thomas storico flautista dei Moody Blues
di Paolo Ansali
E' scomparso Ray Thomas storico flautista dei Moody Blues, autori di Nights in White Satin. Aveva 76 anni.

E' scomparso Ray Thomas storico flautista dei Moody Blues, autori di Nights in White Satin. Aveva 76 anni.

Dopo un inizio in stile Beat-R&B, dal 1967 i Moody Blues direzionano la loro musica verso la psichedelia, e Thomas avrà un ruolo fondamentale in questa trasformazione col suono del suo flauto traverso.

Scrisse tra il 1967 e il 1972 alcuni classici della band, come "Dear Diary", "Legend of a Mind", "And the Tide Rushes In" e "For My Lady", tra gli altri, prediligendo spesso uno stile vicino al folk.

Rispetto ad altri gruppi progressivi, i Moody Blues prediligono però la forma "canzone", con melodie ad ampio respiro. Esempio calzante è il loro più grande successo, Nights in White Satin del 1967 (resa celebre in Italia dai Nomadi).

Nel 2018 i Moody Blues verranno introdotti nella Rock and Roll Hall of Fame insieme ai Dire Straits, Bon Jovi e The Cars.










 Articolo letto 1114 volte


Pagina stampabile