Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Filatelia e musica rock, francobolli e collezionismo discografico: le mille osmosi …
 

www.fanzine.net
 Interviste
•06/01 - Marco Papadia: tradizione e avanguardia nel jazz
•17/12 - Bobby Posner tra nostalgia, rimpianti e progetti futuri
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
(altre »)
 
 Recensioni
•18/01 - Silvia Conti: A piedi nudi
•18/01 - The Allophones – Muscle Memory (VRec)
•18/01 - Metral Promo (autoproduzione) – Heavy Metal e basta
(altre »)
 
 Comunicati
•18/01 - Lorenzo Fragola torna con Bengala
•17/01 - Al via la seconda stagione di Variazioni su Tema su Rai5 con Gege' Telesforo
•17/01 - Il Professor Vecchioni e la sua ossessione per il tempo
(altre »)
 
 Rumours
•18/01 - Statuto e Max Giusti insieme per Va tutto bene
•17/01 - Ghali il 19 gennaio a Radio 2 Live
•17/01 - Non e' mica da questi particolari che si giudica un cantautore, il 18 gennaio con Pino Marino e Chiara Dello Iacovo
(altre »)
Comunicati
Pubblicato il 08/01/2018 alle 15:58:45
Bee Gees, una biografia scritta da Roberta Maiorano
di Manuela Ippolito
Per la prima volta in Italia un libro dedicato ai Bee Gees. "Stayn’ Alive - La storia dei Bee Gees" è il libro di Roberta Maiorano edito da Arcana (25,00 euro - 480 pp.).

Per la prima volta in Italia un libro dedicato ai Bee Gees. "Stayn’ Alive - La storia dei Bee Gees" è il libro di Roberta Maiorano edito da Arcana (25,00 euro - 480 pp.).

Nel 1977 veniva lanciato La febbre del sabato sera, il film di John Badham destinato a dar voce a un’intera generazione, quella del disimpegno, della voglia di divertirsi e della libertà da vincoli d’ideologia.

Il giovane Tony Manero, lavoratore di giorno e di notte ballerino dominatore incontrastato delle discoteche di Brooklyn – interpretato da un John Travolta agli esordi – diventa punto di riferimento per i ragazzi degli anni Settanta, quelli lontani dalle barricate del punk e del rock. È però la colonna sonora a decretare il successo planetario della pellicola: a firmarla, quasi per intero, sono i Bee Gees, leggendario gruppo dell’Isola di Man. Contattati dal loro manager (e produttore della pellicola) Robert Stigwood, i fratelli Gibb (Barry, Robin e Maurice), già bambini prodigio e poi idoli del pop internazionale negli anni Sessanta, riemergono da un tormentato periodo di crisi artistica, mettendo a segno quasi inconsapevolmente uno dei colpi più riusciti nella storia della musica leggera. Da Jive Talking e You Should Be Dancing, passando per More Than A Woman, How Deep Is Your Love, fino a Stayin’ Alive e Night Fever, i Bee Gees rivoluzionano, reinventano e nobilitano la disco music.

"Saturday night fever" si rivela il disco più venduto al mondo (15 volte disco di platino, 24 settimane nella Top di «Billboard» e 5 Grammy), e lo rimarrà fino all’arrivo di thriller di Michael Jackson. Talento e successo dei Bee Gees risalgono, però, a dieci anni prima di fever e non si arresteranno certo con quell’album, nonostante la critica sia stata spesso ostile e li abbia ingiustamente stigmatizzati o snobbati. Ora, per la prima volta in Italia, un libro racconta tutta la loro storia: una storia complessa e affascinante, una saga familiare ricca di colpi di scena, di ascese e cadute, di polvere e oro, ma soprattutto di memorabili canzoni che, nel bene e nel male, fanno parte del vissuto di tutti noi.

Roberta Maiorano
Scrittrice e giornalista, ha collaborato con la rivista «Jam» e il quotidiano «L’Indipendente», per poi dedicarsi ai libri. Tra le sue numerose pubblicazioni, Le canzoni di Simon & Garfunkel (Editori Riuniti), Lucio Dalla: l’uomo che sussurrava al futuro e L’importanza di chiamarsi Eros (Aereostella) e, a quattro mani con Aldo Pedron, Good Vibrations. La storia dei Beach Boys (Arcana).




 Articolo letto 295 volte


Pagina stampabile