Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Martedi' 30 Ottobre si decide per la vendita dei 5 mux di Persidera. societa' con TIM e GEDI ..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•15/12 - Musica e parole, vedrai che ci salveranno: incontriamo Gioacchino Cottone dei Jack & The Starlighters ..
•10/12 - Anema, il cuore mediterraneo del Rock Progressivo.
•03/12 - Opera Oscura: romanticismo (metal) progressivo.
(altre »)
 
 Recensioni
•15/12 - Gianni Maroccolo - Alone vol.1 (Contempo records) la ricerca di nuovi linguaggi musicali
•14/12 - Isabella Benaglia - Thegiornalisti – Roma, Riccione, Pamplona e altri lidi (Arcana)
•14/12 - DOS Duo Onirico Sonoro – Jouer Et Danser (Filabusta)
(altre »)
 
 Comunicati
•15/12 - Io vado a Genova, artisti uniti per la città di Genova
•15/12 - Martina Attili, pronto l'EP di debutto della rivelazione di X Factor 2018
•14/12 - Afragola, con i Goblin, Il Balletto di Bronzo e Vincezo Zitello si concludera' Afraka' Rock Festival
(altre »)
 
 Rumours
•15/12 - BowLand, ecco l'EP di debutta dei finalisti di X Factor 2018
•14/12 - Gabriele Ciampi il 20 dicembre ospite di Radio Rai
•13/12 - Frank Zappa Roma, una mostra fotografica a Roma
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 11/01/2018 alle 08:47:34
Nuovo Cantacronache 3 – Malva (Il Cenacolo di Ares IRM 1609) la rinascita della canzone sociale tra i bambini di ieri che si dissetano con la pioggia …
di Giancarlo Passarella
Biograficamente questo disco rappresenta l’esordio della giovane cantautrice brianzola Malva: testi sarcastici ma semplici (financo infantili), piglio sociale ma posto con umilta'. Tutto in un disco minimale ed ovviamente ante literam..

Biograficamente questo disco rappresenta l’esordio della giovane cantautrice brianzola Malva: testi sarcastici ma semplici (financo infantili), piglio sociale ma posto con umilta'. Tutto in un disco minimale ed ovviamente ante literam..

Della recente rinascita del marchio, un nuovo germoglio sta crescendo: risponde al nome di Malva.. ricordando così quella comune pianta ricca di mucillagini dalle proprietà benefiche su intestino e gola!

Quello che gira sul nostro lettore (che nelle feste appena trascorse avrebbe fatto la sua figura, soprattutto se donato a qualche bambino sino ad ora vittima del lavaggio del cervello che li rende grandi consumatori di tecnologie dai costi esorbitanti) è un disco profondamente naive: quello proposto da Malva Marina Rizzato è un momento di festa nell’aia di una fattoria dei bisnonni o tratto da un compleanno fatto in un parco cittadino, accanto ad una area ludica e dove ci sia un teatrino dei burattini.

Collocata in un contesto del genere (magari con l’organizzazione di una ludoteca del quartiere o del centro giovani di zona), Malva sarebbe stata la persona giusta al posto giusto: tutti i bambini tutti sdraiati per terra e lei che comincia a snocciolare le sue canzoni che sembrano favole … ma non si parla di Cenerentola o di qualche mago malefico, ma di disoccupati e di ladri mancati, di problemi di rivendicazioni sindacali ed altri cancri che ci ammorbano la vita di tutti i giorni.

Un progetto che colpisce, soddisfando così il suo scopo? Se prendiamo il brano Chiedetelo a loro non arriva una risposta a questo nostro quesito, ma il tutto si complica, perché tocchiamo anche il fronte militante anticlericale ed il latino snocciolato da un prete recitante. Per comprendere come il disco di Malva si trovi in una collana studiata su questo tipo di partecipazione sociale, ma fatto un minimo di excursus storico … Nel 1957 a Torino nasceva Cantacronache, collettivo di di musicisti, letterati e poeti con lo scopo di valorizzare il mondo della canzone attraverso l’impegno sociale. Nell’arco di circa cinque anni sarebbero nate decine di nuove canzoni con l’apporto, per i testi, di scrittori e intellettuali di spicco come Italo Calvino, Franco Fortini, Gianni Rodari, Umberto Eco.. questo l’humus su cui nasce l’attualità di un progetto coraggioso e fuori da tutti gli schemi e mode, con Beppe Chierici tra gli agitatori culturali che gli hanno dato nuova vita!

Dopo aver soddisfatto la componente storica, luce nuova arriva al disco di Malva ed il nostro giudizio diventa sempre più positivo, anche se (lo ripeto) molti di voi rimarranno sconcertati da un terzo millennio inoltrato che partorisce un disco fatto di semplici rime baciate e con un artista che Dario Faggella così presenta ...All’orecchio salta subito un interessante fenomeno: l’estensione vocale di Malva – minuta, sussurrata, elfica, e allo stesso tempo piena di nerbo, di sardonici umori e di vibrante protesta – sembra sbocciare come un fiorellino dalla pianta vocale di Margot Galante Garrone, storica cofondatrice dei Cantacronache degli anni Cinquanta, anch’ella dotata di una vocalità pregiata, sottile, simile al sospirare del gatto, ma il cui sibilo può incarnare anche la perniciosità della freccia scoccata. Come per un incantamento del filare del destino, nella realtà è proprio Margot che dobbiamo ringraziare per aver ispirato e incoraggiato Malva, supportandola e consigliandola, fino a spingerla al concepimento dell’album qui presente, e che a tutti gli effetti è un lavoro che sa scegliersi la parte, e quindi comunista, anticlericale e antifascista..

Dato che siamo in campagna elettorale, il disco di Malva diventa di un attualità incredibile, tenendo conto che un testo di Salvo Lo Galbo ci attrae più di tutti: mi riferisco a Effebì (uno j’accuse contro Fausto Bertinotti, da cui vengono presi le lettere iniziali del nome e cognome) e questo soddisfa in pieno lo spirito dell’intero disco, tenendo infatti conto che è stato scritto e registrato un anno fa, quando non si parlava certo di tornare subito a votare e la sinistra italiana era più frammentata di quella che (forse) si presenterà al giudizio degli elettori il 4 Marzo 1943 .. giornata in cui ricorderemo un altro grande cantastorie bolognese!

Track list di Nuovo Cantacronache 3 – Malva
- Il mio funerale 3,54
- Tribolazioni di un ladro mancato 3,09
- I bambini di ieri 4,02
- La valigia 5,05
- Il mio nome 3,35
- Chiedetelo a loro 3,59
- Effebì 3,21
- Lamento di un sampietrino 3,50
- Questo pugno 3,21
- Poesie 4,22
- Se (ancora) non li conoscete 4,35








 Articolo letto 1915 volte


Pagina stampabile