Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
5 G: l'asta in corso a favore della telefonia, lontane le tv ...
 

www.fanzine.net
 Interviste
•18/10 - Toquinho: L'Italia è la mia seconda patria
•08/10 - L'incontro con il folk singer Luigi Grechi, tra Ferlinghetti e la fake news su Joan Baez ..
•04/10 - Il tempo giusto di Simona
(altre »)
 
 Recensioni
•21/10 - Walter De Stradis - Nella testa di Antonio Infantino (Villani Editore) un bel libro sul migliore pittore, architetto, cantante, poeta, visionario, filosofo lucano...
•17/10 - Valente - Il blu di ieri - la new wave alla massima potenza
•17/10 - Claudio Baglioni – Firenze 16 Ottobre 2018, primo concerto del tour di Al Centro, un mercatino democratico di sogni e di canzoni
(altre »)
 
 Comunicati
•21/10 - Come Una Danza: Raf ed Umberto Tozzi discograficamente di nuovo insieme e con tour in arrivo ...
•20/10 - Il 26 Ottobre esce Patty Pravo Live con brani da due suoi recenti concerti al Teatro La Fenice di Venezia ed al Teatro Romano di Verona
•19/10 - Achille Lauro, Cosmo, Miss Keta, Nitro e Takagi & Ketra ospiti di Mara Maionchi su Billboard Italia / Sky Uno
(altre »)
 
 Rumours
•21/10 - Paolo Conticini e Gianmarco Tognazzi ospiti dell'Accademia di Arte e Spettacolo Le Muse di Gianna Martorella
•19/10 - Alessio Bernabei sabato 20 ottobre a Gulp Music (Rai Gulp)
•18/10 - Nasce MIA, il network concreto della Musica Indipendente per creare valore insieme
(altre »)
Notizie
Pubblicato il 08/02/2018 alle 16:01:20
Ermal Meta e Fabrizio Moro rispondono alle accuse: ''non siamo due furbacchioni''
di Manuela Ippolito Giardi
"Non avete davanti due furbacchioni" e non c'è stato alcun plagio. Così Ermal Meta e Fabrizio Moro in conferenza stampa hanno spiegato la loro posizione in merito alla vicenda che ha rischiato di vederli fuori gara.

"Non avete davanti due furbacchioni" e non c'è stato alcun plagio. Così Ermal Meta e Fabrizio Moro in conferenza stampa hanno spiegato la loro posizione in merito alla vicenda che ha rischiato di vederli fuori gara, esclusi dall'organizzazione, perché il ritornello del brano "Non mi avete fatto niente" rimanda a un altro brano già presentato.

"Sapete chi avete davanti, siamo due cantautori", ha detto Meta, "siamo fra quelli fortunati che hanno trasformato la passione in lavoro. Sappiamo cosa significa scrivere canzoni e sappiamo che si cerca di conservare la bellezza. Non avete davanti a voi due furbacchioni, e non perché le canzoni ci manchino. Il punto non è quello: noi siamo stati rispettosi del regolamento e la conferma si è avuta".

A sua volta Moro ha sottolineato che a dare fastidio è stata in particolare la parola plagio, "una parola che ha fatto male, ma noi non abbiamo bisogno di plagiare, anche perché la canzone "Silenzi" (quella in precedenza presentata in Rai e da cui ha origine il ritornello di "Non mi avete fatto niente", ndr) l'ho scritta io insieme ad Andrea Febo. Su quel ritornello ho lavorato per un anno cercando di dare una forma che non è arrivata". Poi c'è stato l'attentato al Bataclan, nel novembre 2016 e il padre di una delle vittime ha scritto una lettera ai terroristi dicendo che nonostante tutto, nonostante il dolore per il lutto, "non mi avete fatto niente". E questo ha fatto scattare in Moro e negli altri l'ispirazione per proseguire in quella canzone. Che ha portato appunto al brano oggi in gara a Sanremo.




 Articolo letto 1002 volte


Pagina stampabile