Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Forse i vinili costeranno di meno ed avranno maggiore resa sonora
 

www.fanzine.net
 Interviste
•18/06 - BlindCat: heavy rock ed orgoglio sudista!!
•14/06 - The future is unwritten: intervista a Michele Anelli per il suo nuovo disco Divertente Importante ..
•29/05 - Le vibrazioni del legno sul palco ed i fiori con il codice a barre: l'intervista a Paola Rossato ...
(altre »)
 
 Recensioni
•20/06 - Augustine – Grief and desire (cd 2018) eterea e minimalista ricerca tra il sogno isterico e la bruma ..
•19/06 - LeVacanze: high elettro pop per il duo beneventano Fuccio-Preziosa ..
•17/06 - Alberto Bettin & Gli Implacabili – L’impossibile l’imprevedibile (Guttember Music / Caligola Records) garbato pop jazz cantautorale per sbirciare sotto le pezze e … vedere il sedere!
(altre »)
 
 Comunicati
•20/06 - Amadeus, il film di Milos Forman live a Santa Cecilia il 20 e 21 giugno
•20/06 - Sergio Noya, in uscita Stelle & Popcorn
•20/06 - Irama, dalla vittoria ad Amici al tour
(altre »)
 
 Rumours
•20/06 - Bombino e Sandro Joyeux al Monk per la Giornata Mondiale del Rifugiato
•20/06 - Ariana Grande, il 17 agosto esce Sweetener
•20/06 - Estate Romana a Villa Ada, la posizione di NOSB / Viteculture
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 19/02/2018 alle 22:44:11
The Bankrobber – Missing (VRec) .. post punk vellutato, l'incontro con il pop e la new wave ..
di Gianni Della Cioppa
Attivi da circa dieci anni, i The Bankrobber pubblicano il loro terzo album, quello della maturità. Dieci canzoni dove bagliori new wave e decadenza vellutata del post punk, incontrano il gusto del pop. Praticamente la perfezione.

Attivi da circa dieci anni, i The Bankrobber pubblicano il loro terzo album, quello della maturità. Dieci canzoni dove bagliori new wave e decadenza vellutata del post punk, incontrano il gusto del pop. Praticamente la perfezione.

Tornano a farsi sentire i The Bankrobber, quartetto di Riva del Garda, che in dieci anni di vattività vanta una discografia importante, fatta di due album, alcuni ep, il singolo “Senorità” con Enrico Ruggeri e la vittoria di numerosi premi.

Ma perché tanto clamore? Semplice: i The Bankrobber affrontano con leggerezza e talento quel sottile incanto che è il pop new wave, infarcendolo di poche note, tanto calore e melodie vellutate. Con queste sonorità lo sgambetto è dietro l’angolo, ma il quartetto, formato dai fratelli Maddalena e Giacomo Oberti (tastiere, chitarra e cantante), dal bassista Andrea Villani e dal batterista Stefano Beretta, aggira l’ostacolo con intelligenza e senza mai esagerare, proprio come è necessario fare se vuoi scrivere belle canzoni, evitando lo sfoggio di tecnica.

Affiorano tracce di Joy Division, Interpol e Keane, con quel tocco british che si esalta tra i ricami di “Gold” e “Closer”. Ascoltate poi “Afraid”, con quel ritornello dolcemente martellante che rievoca spettri della grande stagione del pop britannico degli anni ’80 (vi ricordate i China Crisis?).
Il piano che ricama “Skies Of Thorns” diventa una melodia di rara bellezza, vicina a certe cose dei primi Talk Talk. Ed in chiusura la ballata brumosa “Greetings From My Place”, elaborata con un’intensa parte vocale.

C’è un misto di modestia e timida arroganza tra i solchi di “Missing”, uno di quei dischi (si uscirà anche in vinile) da esportazione, ben realizzato nella grafica, nei testi e nella pronuncia inglese e supportato da un buon apparato manageriale.

Splende il sole a nord del Lago di Garda, merito dei the Bankrobber e della loro musica.










 Articolo letto 1568 volte


Pagina stampabile