Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Martedi' 30 Ottobre si decide per la vendita dei 5 mux di Persidera. societa' con TIM e GEDI ..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•10/12 - Anema, il cuore mediterraneo del Rock Progressivo.
•03/12 - Opera Oscura: romanticismo (metal) progressivo.
•01/12 - Con gli Ancestral andiamo alla ricerca del Maestro del Fato…
(altre »)
 
 Recensioni
•11/12 - Bucalone: Bucalone (Autoprodotto)
•10/12 - Johnny Casini: Port Luis
•09/12 - Grandi insegne il grande allibratore - Ad oggi mancano, parlare del persona in maniera originale
(altre »)
 
 Comunicati
•11/12 - Lillo & Greg al Teatro Olimpico di Roma con Gagmen
•11/12 - Sono i Thirty Seconds To Mars i primi big al Pistoia Blues 2019
•11/12 - A Pistoia la prima Blues City Club nelle vie del centro storico
(altre »)
 
 Rumours
•11/12 - Albertino nuovo direttore artistico di m2o
•10/12 - Siae sulla tragedia di Ancona: per noi la sicurezza delle persone è al primo posto ma non rientra nei nostri compiti
•09/12 - Tragedia di Ancona, appello di Assomusica
(altre »)
Comunicati
Pubblicato il 23/02/2018 alle 17:42:18
Esce Acoustic Tarab Alchemy, disco d'esordio di A.T.A. tra jazz e canti sufi
di Alessandro Sgritta
Esce oggi, in distribuzione mondiale per l’etichetta americana Odradek Records, Acoustic Tarab Alchemy, il primo lavoro discografico del gruppo A.T.A., con Houcine Ataa, Gaia Possenti, Bruno Zoia, Simone Pulvano, special guest Juan C. Abelo Zamora.

Esce oggi, in distribuzione mondiale per l’etichetta americana Odradek Records, "Acoustic Tarab Alchemy", il primo lavoro discografico del gruppo A.T.A., con Houcine Ataa, Gaia Possenti, Bruno Zoia, Simone Pulvano, special guest Juan Carlos Abelo Zamora, tra jazz e canti sufi.

A.T.A. è un incontro di suoni e di persone. Partendo dal misticismo Sufi dei canti di Houcine Ataa e aggiungendo il contributo dei diversi strumenti e delle differenti armonie ed esperienze musicali degli artisti che fanno parte del progetto, si è generata una progressiva trasmutazione dei linguaggi sfociata in un un'unica nuova espressione musicale. Il nome del progetto si ispira all’alchimia che si è venuta a creare man mano che i suoni e le parole si incontravano e si fondevano tra loro, dando vita ad un risultato inaspettato. Le note di un pianoforte jazz creano il sentiero attraverso cui risuonano versi e parole che sembrano fermare il tempo; il contrabbasso dialoga e si affida a ritmiche e timbri del mondo musicale arabo dando vita così a un’esperienza acustica che non si lascia definire, sfiora il tarab, concede l’estasi.

A.T.A. sono:
Houcine Ataa: voce, percussioni
Gaia Possenti: pianoforte
Bruno Zoia: contrabbasso 5 corde
Simone Pulvano: percuoteria

"Musicalmente nasco come cantante sufi, canto mistico e religioso del mondo arabo. Avendo trascorso molto tempo in Europa ad ascoltare musica jazz e blues, ho sentito a un certo punto l’esigenza di creare un linguaggio nuovo, che unisse le mie origini e la musica che respiravo. Il risultato dell’esperimento è stato per me sorprendente. Voglio ringraziare i miei musicisti e Odradek che ci ha dato l’opportunità di realizzare il nostro primo disco". (Houcine Ataa)

"Acoustic Tarab Alchemy per me è un’esperienza unica perché non mi ero mai confrontata con un approccio e un linguaggio musicale, quello della world music, così diverso da quello “accademico” al quale ero abituata. Con Houcine, Simone e Bruno sono salita su una “carovana” di suoni e immagini per me nuovi ed indimenticabili. Mi piace pensare a questa “carovana” e visualizzarla mentre si espande sempre di più, ospitando quante più persone vogliano parlare e ascoltare questa particolare forma di esperanto musicale che abbiamo creato insieme, cercando di unire Oriente e Occidente attraverso la musica". (Gaia Possenti)

"Nei variegati panorami musicali che ho percorso - la musica classica, il jazz, la world music - l'incontro con i musicisti di Acoustic Tarab Alchemy ha creato un nuovo spazio in cui dimorano tutte le mie anime. Seguendo le orme dei Maestri nell’intento di trovare un nuovo linguaggio, abbiamo sviluppato e interpretato i brani di questo CD con libertà e cura, inserendovi ognuno il proprio vissuto musicale in una sintesi perfetta. Dialogando in simbiosi, le nostre diverse espressioni parlano ora una sola, unica e nuova lingua. E da qui, per me, parte un nuovo appassionante viaggio". (Bruno Zoia)

"Quando Houcine per la prima volta mi ha parlato della sua idea di mettere in musica i canti sufi con cui era cresciuto, non pensavo che in poco tempo saremmo arrivati a creare un sound del genere. Grazie al coinvolgimento di Bruno e Gaia, i brani sono usciti fuori uno dopo l’altro con una grande naturalezza e allo stesso tempo con un quid alchemico, una forza e un fascino che nascono dalla compenetrazione osmotica di strumenti ed esperienze solo apparentemente lontani". (Simone Pulvano)


TRACKLIST

1. Kolo Koloub
2. Tatira
3. Fattouma
4. Badana
5. Salemi
6. Ya Latif
7. Ali
8. Il volo di Icaro
9. Mosefer
10. Mok Felaja


Houcine Ataa: voce, percussioni (6)
Gaia Possenti: pianoforte
Bruno Zoia: contrabbasso 5 corde
Simone Pulvano: percuoteria

Special Guest: Juan Carlos Abelo Zamora, violino (8)

Registrato e mixato presso Tube Recording Studio di Fara in Sabina tra luglio e settembre 2017.

Sound Engineer: Francesco Lupi
Editing: Tony Pujia (T-Recs)
Mastering Thomas Vigntrinier, Sequenza Studio, Paris


CREDITS

1. Kolo Koloub
(testo: Abdel Rahim El Boraj; musiche: Ataa/Possenti/Zoia/Pulvano)
2. Tatira
(testo: tradizionale arabo; musiche: Ataa/Possenti/Zoia/Pulvano)
3. Fattouma
(testo: H. Ataa; musiche: Ataa/Possenti/Zoia/Pulvano)
4. Badana
(testo: tradizionale; musiche: Ataa/Possenti/Zoia/Pulvano)
5. Salemi
(testo: tradizionale; musiche: Ataa/Possenti/Zoia/Pulvano)
6. Ya Latif
(testo: Sidi Mohamed Al Jazahiri, Mohamed Ben Hasan Ben Faraj Tuhemi; musiche: Ataa/Pulvano)
7. Ali
(musiche: B. Zoia)
8. Il volo di Icaro
(musiche: B. Zoia)
9. Mosefer
(testo: Housine Al-Said; musiche: Mohamed Abdel Wahab)
10. Mok Felaja
(testo: H. Ataa; musiche: Ataa/Possenti/Zoia/Pulvano)

Tutti gli arrangiamenti sono di A.T.A.
Publishing Associazione Culturale Tourbilion (except track 9)

Per ulteriori informazioni:

Ufficio stampa A.T.A.
Chiara Giorgi
chiagiorgi@gmail.com

Management A.T.A.
Tourbilion - Bianca Amaducci
info@tourbilion.com

Etichetta
Odradek Records
http://www.odradek-records.com/




 Articolo letto 1431 volte


Pagina stampabile