Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
5 G: l'asta in corso a favore della telefonia, lontane le tv ...
 

www.fanzine.net
 Interviste
•03/09 - Firenze sogna del buon rock e noi ne parliamo con Elisa Giobbi e Sauro Chellini, quelli di FirenzeSuona.
•23/08 - Lorella Moretti e Luca Bechelli, quelli di Pippolatico Music, talent scout del Chianti fiorentino..
•18/08 - Dai Queen a Raffaella Carra’, partendo da Colle Val D’Elsa: il duo Daniela Lotti ed Ilaria Di Pasquale, assieme a Flavio Insinna ad Amatrice ..
(altre »)
 
 Recensioni
•17/09 - Elisa Sandrini - Come un tic tac - la magia acustica che rispetta i grandi autori italiani
•07/09 - Imagine Dragons, unica data in Italia, tra pioggia ed una bandiera Rainbow ..
•31/08 - Catanzaro, al Festival d'Autunno con EfeitoBrasil Trio tra la contagiosa allegria e la saudade brasiliana
(altre »)
 
 Comunicati
•19/09 - Torna Avril Lavigne con Head Above Water
•18/09 - Una striscia di terra feconda dal 18 al 22 settembre a Roma con Musica Nuda, Danilo Rea e Stefano Benni
•18/09 - Teatro Palladium di Roma, presentata la nuova stagione
(altre »)
 
 Rumours
•19/09 - Amy Winehouse, il 2 novembre esce il documentario su Back To Black
•18/09 - Cypress Hill, tornano i pionieri dell'hip-hop con Crazy
•15/09 - Un omaggio al cinema muto, arte che tanto ama: Adel Tirant ed il singolo September, con un bel videoclip ..
(altre »)
Notizie
Pubblicato il 08/03/2018 alle 16:14:26
David Byrne, esce American Utopia con tre concerti in Italia
di Manuela Ippolito Giardi
"American Utopia" di David Byrne sarà pubblicato il 9 marzo su etichetta Todomundo/Nonesuch Records, accompagnato da un tour mondiale che metterà in scena un concerto che l'artista ha definito “lo spettacolo più ambizioso che abbia mai fatto".

"American Utopia" di David Byrne sarà pubblicato il 9 marzo su etichetta Todomundo/Nonesuch Records, accompagnato da un tour mondiale che metterà in scena un concerto che l'artista ha definito “lo spettacolo più ambizioso che abbia mai fatto dai concerti che furono ripresi per Stop Making Sense”

"American Utopia" va di pari passo con le serie “Reasons To Be Cheerful”, dei reading così chiamati da Byrne in onore della canzone di Ian Dury dello stesso titolo. Nel corso dell’ultimo anno, Byrne ha raccolto storie, notizie, idee e altro materiale che esemplificano o identificano cose che ispirano ottimismo, come una novità tecnologica, un nuovo gruppo musicale, una nuova idea nella pianificazione urbana o nei trasporti – qualcosa vista, sentita o provata. Proprio come l’album pone domande sullo stato attuale della società pur offrendo motivi di sollievo attraverso le canzoni, il contenuto di questi reading riconosce il lato oscuro e la complessità della vita di oggi pur offrendo alternative alla disperazione che ci minaccia. Un punto di raccolta di “Reasons To Be Cheerful”, dove Byrne condivide tutte queste cose, lo si trova qui.

Nonostante nel corso degli ultimi dieci anni David Byrne abbia collaborato con Eno, Norman Cook (aka Fatboy Slim) e più recentemente St. Vincent, American Utopia è il primo album solista di Byrne da Grown Backwards del 2004. American Utopia ha preso forma durante il processo di scrittura e quello di registrazione, incominciando con il collaborator e amico di sempre Eno per poi finire a includere collaborazioni con il preoduttore Rodaidh McDonald (The xx, King Krule, Sampha, Savages) e altre con artisti quali Daniel Lopatin (aka Oneohtrix Point Never), Jam City, Thomas Bartlett (produttore di St. Vincent, aka Doveman), Jack Peñate e altri. L’album è stato registrato a New York nello studio della casa di David, ai Reservoir Studios, Oscilloscope, XL Studios e Crowdspacer Studio e a Londra ai Livingston Studio 1.

La cover dell’album è un lavoro dell’”artista alternativo” Purvis Young, il cui lavoro è spesso una miscela di pittura ed elementi raccolti per strada nella vita di tutti i giorni. E’ un dipinto che raffigura una testa con una faccia di razza e genere indeterminati, mentre sogna, medita o contempla la vita.

I lavori più recenti di David Byrne includono Joan of Arc: Into the Fire, un esperimento teatrale sulla storica eroina che ha debuttato al Public Theater di New York (2017); The Institute Presents: NEUROSOCIETY, una serie di scenari interattivi creati in collaborazione con PACE Arts + Technology che pone domande sulla sulla percezione umana (2016); Contemporary Color, un evento ispirato dalla tradizione folk americana della color guard e messo in scena al Barclays Center di Brooklyn e all’Air Canada Centre di Toronto (2015); Here Lies Love, una produzione teatrale di ventidue canzoni sulla vita di Imelda Marcos, realizzata insieme a Fatboy Slim che debuttò al Public Theater di New York (2013) e poi si spostò al National Theater di Londra, dove fece il tutto esaurito tra il 2014 e il 2015); Love This Giant, un album e un tour mondiale con St. Vincent (2012); e How Music Works, un libro sulla storia, l’esperienza e gli aspetti sociali della musica (2012). Nel 2015 Byrne curò il Meltdown, il festival annuale al Southbank Centre di Londra. Co-fondatore dei Talking Heads (1976–88), ha pubblicato nove album e lavorato su tantissimi altri progetti, collaborando, tra gli altri, con Brian Eno, Twyla Tharp, Robert Wilson e Jonathan Demme. Ha anche fondato l’etichetta discografica Luaka Bop. Tra i prestigiosi riconoscimenti di Byrne, un Oscar, un Grammy e un Golden Globe per la colonna sonora de L’Ultimo Imperatore di Bernardo Bertolucci e l’inserimento nella Rock and Roll Hall of Fame con i Talking Heads. Byrne ha pubblicato ed esposto arti visive fin dai suoi giorni al college, tra cui opere fotografiche e film.

American Utopia 2018 Tour (alter date saranno aggiunte a breve)

3/3/2018 Red Bank, NJ Count Basie Theatre SOLD OUT
3/4/2018 Wilkes-Barre, PA F.M. Kirby Center for the Performing Arts SOLD OUT
3/6/2018 Buffalo, NY Center For The Arts SOLD OUT
3/7/2018 Hershey, PA Hershey Theatre SOLD OUT
3/9/2018 Waterbury, Ct Palace Theater SOLD OUT
3/10/2018 Kingston, NY Ulster Performing Arts Center SOLD OUT
3/16/2018 Santiago, CHI Lollapalooza (Chile)
3/18/2018 Buenos Aires, ARG Lollapalooza (Argentina)
3/24/2018 Sao Paulo, BRA Lollapalooza (Brazil)
4/7/2018 Guadalajara, MEX Sonico Festival
4/14/2018 Indio, CA Coachella
4/21/2018 Indio, CA Coachella
6/22-23/2018 Praga, Repubblica Ceca Metronome Festival
6/25/2018 Zagabria, Croazia INmusic Festival
6/30 - 7/1/2018 Ewijk, Olanda Down The Rabbit Hole
6/30 - 7/7/2018 Roskilde, Danimarca Roskilde Festival
7/5/2018 Gdynia, Polonia Open'er Festival
7/11/2018 Oeiras, Portogallo Cool Jazz Festival
7/13/2018 Bilbao, Spagna Bilbao BBK Live Festival
7/13-14/2018 Barcelona, Spagna Cruilla Barcelona
7/19/2018 Ravenna, Italia Ravenna Festival
7/20/2018 Perugia, Italia Umbria Jazz Festival
7/21/2018 Trieste, Italia Piazza Unita
7/27/2018 Camden ,NJ XPoNential Music Festival




 Articolo letto 896 volte


Pagina stampabile