Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Mediaset pronta a portare sul canale 66 del digitale terrestre una sua radio
 

www.fanzine.net
 Interviste
•20/01 - Mario Iob: cantare e scrivere la salvezza e il dolore
•12/01 - Isabella Benaglia ci racconta i Thegiornalisti
•24/12 - Akroterion, ai confini delle tenebre.. partendo dallo storico black metal scandinavo
(altre »)
 
 Recensioni
•23/01 - Silent Kingdom Where Secrets Meet (Darknagar Records) – Suggestioni Prog balcaniche…
•22/01 - Keet & more - Overalls (Aloha dischi), una bomba di country folk da ballare
•22/01 - Taleia, il jazz elegante di Franco Finucci
(altre »)
 
 Comunicati
•23/01 - Teho Teardo in tour a gennaio con Music for Wilder Mann
•22/01 - Paolo Cavallone presenta a Rennes Metamorfosi d'amore
•19/01 - Il 24 Gennaio la pianista Cettina Donato in concerto all'Alexander Platz Jazz Club di Roma
(altre »)
 
 Rumours
•22/01 - Giulio Casale presenta Inexorable in concerto al Teatro Arciliuto
•19/01 - Pubblicato il primo singolo di Roberto Zampaglione dal titolo Che Mi Separa da Te feat Lastanzadigreta.
•18/01 - I Negrita in uscita con la raccolta I Ragazzi Stanno Bene
(altre »)
Editoriale
Pubblicato il 09/03/2018 alle 08:32:31
Ha chiuso anche il magazine NME New Musical Express ..
di Giancarlo Passarella
Dal 19 Dicembre 2016 la compagnia in liquidazione, poi il passaggio a free magazine (finanziato percio' solo dalla pubblicita') e le recenti dimissioni del direttore Mike Williams: dovrebbe restare operativo solo il sito nme.com.

Dal 19 Dicembre 2016 la compagnia in liquidazione, poi il passaggio a free magazine (finanziato percio' solo dalla pubblicita') e le recenti dimissioni del direttore Mike Williams: dovrebbe restare operativo solo il sito nme.com.

Permettemi il condizionale: il sito dovrebbe rimanere ancora operativo. Intanto annunciamo che dopo 66 anni di prestigiosa carriera, ieri è stato stampato l'ultimo numero su carta del NME New Musical Express. Assieme al Melody Maker, era la fonte a cui ci ispiravamo noi giovani recensori italiani e non capivamo come i suoi giornalisti odiassero gruppi che per noi erano importanti negli anni'70, come i Queen di Freddie Mercury, ma anche gli E.L.P. Emerson, Lake & Palmer...

Ad annunciare lafine dell'edizione cartacea del NME, è stato l’editore Time Inc. Due due anni fa ha trasformato la rivista in un free magazine completamente finanziato dalla pubblicità, ma è stata una decisione che non è bastata per salvare una delle testate più influenti della musica inglese.

Ha dichiarato Paul Cheal (UK group managing director del NME publisher Time Inc UK) proprio l'altro ieri .. Our move to free print has helped propel the brand to its biggest ever audience on NME.com ... We have also faced increasing production costs and a very tough print advertising market. It is in the digital space where effort and investment will focus to secure a strong future for this famous brand..

Quello che suona strano è che effettivamente il numero dei lettori della rivista cartacea è tornato a crescere negli ultimi due anni (passando da 15 mila a 30 mila), ma questo sembra non sia bastato a compensare il calo dei profitti pubblicitari. Vuoi vedere che questa decisione porterà solo ad una riduzione del numero dei dipendenti della rivista? Prima di questo ultimo numero su carta, ci sono state le dimissioni del direttore Mike Williams e l’acquisizione di Trime Inc da parte della Meredith Corporation, società dello stato americano dello Iowa.






 Articolo letto 26795 volte


Pagina stampabile