Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
5 G: l'asta in corso a favore della telefonia, lontane le tv ...
 

www.fanzine.net
 Interviste
•21/09 - Hóros, poetica di un attraversamento verticale nella musica di Paolo Cavallone
•03/09 - Firenze sogna del buon rock e noi ne parliamo con Elisa Giobbi e Sauro Chellini, quelli di FirenzeSuona.
•23/08 - Lorella Moretti e Luca Bechelli, quelli di Pippolatico Music, talent scout del Chianti fiorentino..
(altre »)
 
 Recensioni
•23/09 - Rock Prog Italiano 1980-2013 (Arcana, 414 pg, 25 €) di Massimo Salari - Raccontare il prog di ieri ed oggi
•21/09 - Catanzaro, Loredana Berte' esalta e diverte al Festival d'Autunno
•21/09 - Esterina - Canzoni per essere umani (Pippola music) il rock decantato nelle varie definizioni
(altre »)
 
 Comunicati
•22/09 - Milano Music Week, dal 19 al 25 novembre
•21/09 - Tornano i Take That, un'antologia e due concerti in Italia
•20/09 - Heidi Bienvenida, uscito il CD della serie tv con la sigla di Deborah Iurato
(altre »)
 
 Rumours
•22/09 - Ghali e Noizy insieme in Parku i Lojrave
•22/09 - Mumford & Sons, il nuovo singolo è Guiding Light
•21/09 - Chris Cornell, il 16 novembre esce un'antologia per celebrare l'ex Soundgarden
(altre »)
Rumours
Pubblicato il 09/03/2018 alle 15:46:31
Antonio Ragosta presenta il suo secondo disco Dall'infinito al mondo
di Alessandro Sgritta
Il chitarrista Antonio Ragosta presenta il suo secondo disco solista Dall'infinito al mondo il 9 marzo all'A.C. InFunzione di Via Pietralata 157 a Roma, con Stefano Napoli (contrabbasso) e Mattia Di Cretico (batteria) tra jazz, blues, groove, etnica.

Il chitarrista Antonio Ragosta (nella foto di Paolo Soriani) presenta il suo secondo disco solista "Dall'infinito al mondo" il 9 marzo all'A.C. InFunzione di Via Pietralata 157 a Roma, con Stefano Napoli (contrabbasso) e Mattia Di Cretico (batteria) tra jazz, blues, groove, etnica e canzoni come "Anime salve" e "Femme fatale".

"Dall'infinito al mondo" è il secondo album di Antonio Ragosta, poli-strumentista fondamentalmente vocato alla chitarra elettrica. Con questo lavoro, Ragosta rivela una sorprendente natura autoriale, particolarmente arricchita sul piano orchestrale e dell’arrangiamento. Il risultato è un disco straordinariamente corale, spiazzante rispetto all’auto-catalogo che solitamente, un lavoro da solista rappresenta, inducendo attorno allo strumento e alla virtuosità del suo uso.

Più che un lavoro solista è un’opera di composizione, dove la chitarra, lo strumento d’elezione di Ragosta, è quasi sorprendentemente defilata: orchestralmente impegnata nell’esaltazione armonica dei vari mondi sonori che i brani, per lo più originali e da lui composti, eccetto una versione ipnotica e intensa di “Anime salve” di De André e una proposta ironica di “Femme Fatale” di Lou Reed, sono chiamati efficacemente ad esprimere, aiutati anche da un uso particolare di trombone e voce.

Anche il risultato, sorprendentemente omogeneo ma mai appiattito del repertorio, ci conduce a diverse atmosfere: da quella etnica di “Notte a Cartagine”, a quella jazz di “Una lunga giornata”, con i passaggi al groove “Dindirindi”, al blues trasognante di “Leggera”; con accordature aperte e suoni lunghi che incrociano una ballad romantica “Slow feeling” per poi passare ad una villanella “In volo”, entrambe risolte in jazz fino ad un omaggio al cinema, tra Rota e Morricone, in “Matu Maloa” che forse rivela una delle due anime del disco: la forza visiva che questi brani esprimono, in uno stile che è esplicitamente cinematografico.

Antonio Ragosta nasce a Napoli il 14 luglio 1979. Musicista polistrumentista inizia a suonare la chitarra all’età di tredici anni. Nel 1996 intraprende lo studio sistematico della teoria musicale e della pratica strumentale con il maestro Corrado Paonessa. Nel 2001 si trasferisce a Roma e studia con prestigiosi maestri tra i quali Umberto Fiorentino, Fabio Zeppetella, Maurizio Lazzaro, Franco Ventura, Stefano Micarelli, Antonio Jasevoli, Massimo Moriconi, Danilo Rea, Paolo Damiani, Vincenzo Caporaletti, Roberto Spadoni, Eugenio Colombo. Nel 2009 consegue il diploma accademico di primo livello in scrittura e arrangiamento per organici jazz presso il Conservatorio Licinio Refice di Frosinone. Nel 2012 si laurea in jazz presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma.
L’inclinazione alla costante ricerca musicale, spinge Ragosta ad approfondire le possibilità tecniche ed espressive di altri strumenti cordofoni quali Oud e chitarra portoghese. Collabora per svariati anni con Pape Siriman Kanoutè, musicista “Griot” senegalese esponente della cultura musicale Africana Sub-sahariana. Il percorso artistico di Antonio Ragosta è caratterizzato da una continua attività compositiva confluita in parte nel lavoro discografico Il mare e l’incanto a Roma est, pubblicato dall’etichetta inglese SLAM nel 2013 e presentato alla Casa del Jazz di Roma. La sua formazione accademica è stata sempre accompagnata da una fitta attività concertistica, che lo ha visto esibirsi accanto a vari artisti su palcoscenici prestigiosi (Premio Tenco, European Jazz Expo’, Auditorium “Parco della Musica”, Blue Note di Milano, Casa del Jazz di Roma, Italia Africa, Negro Festival, Internet Festival, Foum delle culture Mediterranee, Umbria Folk, World Refuge Day, Ariano Folkfestival, FolkEst, Alimentation General di Parigi, al MuCEM Museum of Mediterranean cultures in Marseille per “Marseille European Capital of Culture”, all’Acropolium di Cartagine per l’Istituto Italiano di Cultura di Tunisi, ed in molti altri musei, centri culturali, festival, teatri e club).

Carte Blanche InFunzione

Concerto di presentazione del nuovo lavoro discografico di Antonio Ragosta
"Dall’infinito al mondo"
Venerdì 9 marzo 2018
c/o InFunzione
Via Pietralata 157

Con
Antonio Ragosta: Chitarra
Stefano Napoli: Contrabbasso
Mattia Di Cretico: Batteria

Special Guest:
Teresa Matrone: Voce
Davide Di Pasquale: Trombone

A.C. InFunzione - Via di Pietralata 157 (Roma)
H.20.30 Aperitivo con Spaghetto InFunzione
H.21.30 concerto

INGRESSO POSSESSORI TESSERA ARCI: 10€
STUDENTI DI SCUOLE DI MUSICA: 8€
TESSERA ARCI: 6€ (valida dal 1 Ott 2017 al 30 Sett 2018)
Per INFO: 320 1730117




 Articolo letto 1110 volte


Pagina stampabile