Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Forse i vinili costeranno di meno ed avranno maggiore resa sonora
 

www.fanzine.net
 Interviste
•12/07 - Quincy Jones, il jazz è libertà
•30/06 - In-Side: dentro la musica, fuori le emozioni!! Rock AOR & prog ..
•21/06 - Jouer et Danser con il Dos Duo Onirico Sonoro: la nostra intervista ..
(altre »)
 
 Recensioni
•14/07 - Capitano Merletti - Shortwaver from the u.f.o. channel (Cd Baby/Physical), il folk che viene da lontano
•13/07 - Fabio Curto: Rive, Volume 1 (Fonoprint)
•13/07 - Ringo Starr & His All Starr Band – Roma (Auditorium Parco della Musica) 11/07/2018
(altre »)
 
 Comunicati
•14/07 - Claudia Gerini canta Califano con il Solis String Quartet alla Casa del Jazz
•13/07 - Villa Ada - Roma incontra il mondo, è la settimana di Little Steven
•13/07 - Thomas ed Emma Muscat il 14 luglio a Gulp Music (Rai Gulp)
(altre »)
 
 Rumours
•15/07 - I Calibro 35 in concerto a Villa Ada con il loro nuovo disco Decade
•13/07 - Come nasce una canzone? Ce lo dice Marta Cagnola su Radio 24
•13/07 - Liam Gallagher, posticipate le date italiane di novembre
(altre »)
Rumours
Pubblicato il 18/03/2018 alle 15:03:36
Buon compleanno a Ivan Cattaneo, cantautore da riscoprire e al lavoro per il nuovo album previsto in autunno.
di Salvatore De Falco
Ivan Cattaneo e' un artista predestinato da sempre. Sin da bambino ha amato la musica e i suoi strumenti, le canzoni dei suoi anni '60, dei suoi Rita Pavone e Beatles, Patty Pravo e David Bowie. E in gran segreto sta lavorando al nuovo album..

Ivan Cattaneo e' un artista predestinato da sempre. Sin da bambino ha amato la musica e i suoi strumenti, le canzoni dei suoi anni '60, dei suoi Rita Pavone e Beatles, Patty Pravo e David Bowie. E in gran segreto sta lavorando al nuovo album..

Prossimo quindi al ritorno discografico, Ivan è notoriamente ostile al banale e consapevole del guizzo che avrebbe offerto all’arte, allo spettacolo, al costume, anche attraverso la copertina di un disco. Va ricordato infatti che Cattaneo, oltre che cantautore e musicista, è pittore, scrittore, produttore artistico, attore, folletto tv. Un vulcano di ribollente creatività, sismico e indomabile, scheggia impazzita che ridiventa scintilla-genesi di un’idea, di un progetto, di un gioco ironico. Disarmante con la chitarra a tracolla e spiazzante animale da palco.

Nato il 18 marzo del 1953 a Bergamo, Ivan ha precedenti canori sin dall’infanzia, partecipando alle selezione per lo Zecchino d’Oro e al Festival degli Sconosciuti di Ariccia (RM). Diventa elemento fondamentale delle prima band rock-blues della sua provincia e subito dopo il diploma, il viaggio-premio è raggiungere Londra. La capitale britannica, fucina di ogni tendenza in quel periodo, desta il mostro di creatività e coraggio che si nasconde in lui. Gli incontri con Mark Edwards, David Bowie, Marc Bolan, Cat Stevens, Francis Bacon determinano la sua spiccata personalità e voglia di cultura in tutti i campi dell’Arte.

Il rientro in Italia è dovuto al richiamo per il servizio militare d’obbligo, dal quale viene felicemente esonerato e si ritrova a partecipare in vari meeting politici, di musica e costume come nuovo cantautore e performer al fianco di Claudio Lolli, Eugenio Finardi, Demetrio Stratos, Alan Sorrenti. In uno di questi eventi viene notato da Nanni Ricordi, storico scopritore di cantautori e discografico di spicco della scena musicale italiana, sia classica che pop. Nanni lo recluta nella sua neoetichetta Ultima Spiaggia ed il primo urlo musicale di Ivan diventa il 45 giri Darling e l’album UOAEI, nel quale è raccolta tutta la migliore session musicale-jazzista della scena milanese del periodo. Sfida la poca apertura al nuovo dei centomila spettatori al Parco Lambro di Milano nel 1975 del Festival di Re Nudo, subendo un collettivo linciaggio come primo cantautore diverso da tutto e tutti.

Pochi sanno che nel suo primo album vi è l’esordio del noto batterista Walter Calloni, poi scelto da Battisti e De Andrè. Pochi sanno che il grande arrangiatore e produttore Roberto Colombo ha debuttato in questo ruolo proprio grazie a Ivan negli album PRIMO SECONDO & FRUTTA (Ivan compreso) e SUPERIVAN, dove in quest’ultimo suona la PFM al gran completo. Ivan produce una esordiente Anna Oxa a Sanremo ’78 e precorre la new wave italiana, offrendo un aspetto nuovo al modo di fare musica e cantare in Italia. Pochi sanno delle trascorse notti in casa di Nanni Ricordi fra cene e musica in compagnia di Benigni, Maria Callas e di Fabrizio De Andrè il quale ha interagito con lui persino nella composizione di un brano tuttora inedito. Ivan non ha mai sbandierato certi episodi per autocelebrazione. Avrebbe desiderato spontanea e maggiore attenzione alla sua storia e al suo percorso ma la massa e spesso, gli addetti ai lavori, si fermano all’attuale considerando poco o addirittura mai, il pregresso di un artista e le sue scelte di prosieguo.

L’album URLO del 1980 segna il passaggio di Ivan da una piccola etichetta ad una major come la CGD. Il grande successo è alle porte ma il cantautore è ben raccolto in questi album che sono tappe di un percorso mai concluso bensì arricchitosi con alternati episodi nel corso degli anni, fino ai duemila, con la pubblicazione di IVAN IL TERRIBILE del 1982, IL CUORE E’ NUDO E I PESCI CANTANO del 1992 e LUNA PRESENTE del 2005. Senza togliere meriti artistici ai tre album del grande successo pop dedicati alle cover anni ’60 (DUEMILA60 ITALIAN GRAFFIATI 1981; BANDIERA GIALLA 1983; VIETATO AI MINORI 1986), nel percorso musicale dell’Ivan cantautore vi sono gemme di canzoni che spaziano con disinvoltura dalla forma d’autore, al pop, all’elettronica, con tematiche sociali trattate con gusto e originalità senza cadere nel patetico cantarsi addosso; melodie accattivanti e suoni rock o drum & bass ripresi poi in varie produzioni italiane e non solo.

Va riconosciuto che la stessa idea di primordiale ‘archeologia moderna’ inaugurata con DUEMILA60 ITALIAN GRAFFIATI è stata ripresa più volte con tematiche diverse, da colleghi ben più affermati nell’industria discografica e dalla stessa scena indie che, all’epoca del colossale successo di Ivan, aveva storto il naso per snobismo ipocrita. L’opera omnia di Ivan è stata recentemente raccolta in necessari box sia dalla Sony che dalla Warner, grazie ai quali è possibile riascoltare in versione originale tutta la produzione di Cattaneo. Un recentissimo album tributo ha consentito di poter conoscere l’Ivan autore, non solo per Patty Pravo, Al Bano e tanti altri, ma che la sua canzone potesse essere intonata e consona anche nel mondo di affermati nomi emergenti della recente scena d’autore e indie.



Fra quadri e musica, video e canzoni, cinema, tv e musical, Ivan è uno dei pochi veri artisti completi della scena italiana. In gran segreto sta selezionando i brani del nuovo album. Voci indiscrete trapelano dell’uscita di un album autunnale. La voglia di comunicare con il pubblico è tanta e come sempre, non mancherà di sorprendere, stupire, con il gioco e la poesia. Tutto il suo mondo artistico di cantautore elettronico, pittore umanoide, cantastorie multimediale è raccolto in modo sintetico ma accurato nel suo sito ufficiale www.ivancattaneo.it









 Articolo letto 1824 volte


Pagina stampabile