Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Mediaset pronta a portare sul canale 66 del digitale terrestre una sua radio
 

www.fanzine.net
 Interviste
•12/01 - Isabella Benaglia ci racconta i Thegiornalisti
•24/12 - Akroterion, ai confini delle tenebre.. partendo dallo storico black metal scandinavo
•18/12 - Guardiamoci dentro per trovare la felicita': intervista con Alessandro Lo Presti tra Bill Evans e Parigi, tra l'heavy metal ed Oliver ..
(altre »)
 
 Recensioni
•16/01 - Chaostar The Undivided Light (Season of Mist) – Caos fra le stelle
•15/01 - Una passeggiata nello spazio con gli Space Traffic: il rimedio all'intorpidimento.
•15/01 - Stona: Storia di un equilibrista
(altre »)
 
 Comunicati
•18/01 - Gionnyscandal sabato 19 gennaio a Gulp Music (Rai Gulp)
•18/01 - Da oggi Fruit Joint + Gusto, nuovo progetto discografico di Dani Faiv prodotto da Machete
•17/01 - PFM canta De Andrè, terza data a Roma
(altre »)
 
 Rumours
•17/01 - Radio Citta' Aperta Music Fest al Defrag di Roma dal 19 gennaio
•17/01 - L'Emozione Non Ha Voce - Gianni Bella, Dalla Canzone all'Opera: un nuovo interessante libro ...
•16/01 - Mindie - Festival Nazionale del Musical Indipendente a Firenze: primi spettacoli Sabato 19 e Domenica 20 Gennaio ...
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 02/05/2018 alle 17:51:15
Alcesti - Monumenti (Dischi Soviet)
di Silvio Mancinelli
Alcesti è il nome di nuova band trevigiana appena uscita con il loro primo ep, “Monumenti”. Il nome della band avrebbe portato ad approciarmi ad un suono più elettronico, leggermente ambient.

Alcesti è il nome di nuova band trevigiana appena uscita con il loro primo ep, “Monumenti”. Il nome della band avrebbe portato ad approciarmi ad un suono più elettronico, leggermente ambient.

Ed invece ci troviamo di fronte ad un gruppo che canta in italiano con un suono moderno, abbastanza pop. E mentre loro dichiarano che la loro ispirazione sonora sia un moderno post rock e trip hop suonato, chi scrive crede che ci sia ben altro in queste prime quattro tracce.

Prima di tutto c'è molta ambientazione e attenzione sonora, c'è qualcosa dei Verdena, ma anche dei Radiohead. Possono piacere oppure no, ma si sente che la band ha lavorato molto su questo ep, non lasciando nulla al caso. Un trio niente male che cerca di dare quel “quid” in più alle loro storie, cosa che spesso le nuove generazioni non fanno.

Gli Alcesti vanno seguiti perchè sono fanno musica intelligente e poi va verificato se riescono a sintetizzare sul lungo periodo questa modalità interessante di interpretare la musica. Attendiamo fiduciosi.

La tracklist

1. Placenta
2. Monumenti
3. Talamo
4. Nostri mostri






 Articolo letto 1671 volte


Pagina stampabile