Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Il crollo di Twitter e Facebook: speculazione commerciale o ritorno ai rapporti umani reali?
 

www.fanzine.net
 Interviste
•16/08 - Grazy ci racconta il tormentone dell'estate Kinder Pinguì
•15/08 - I Secondamarea presentano Slow in Agritour 2018
•09/08 - Santino il Precario sta proprio messo male, ma il videoclip del suo brano Vieni nella Daunia invece e' messo bene ...
(altre »)
 
 Recensioni
•02/08 - Matteo Perifano - Uomo Europeo l'omaggio a Battiato, Branduardi e alla musica da camera
•02/08 - “Misantropi felici” è il nuovo video dei Pennelli di Vermeer
•31/07 - Zizzania - Eclissi (Vrec, 2018) Rock classico che diventa moderno
(altre »)
 
 Comunicati
•18/08 - Maluma, il 13 ottobre a Busto Arsizio il nuovo idolo della musica latina
•17/08 - David Garrett in Italia a ottobre
•15/08 - Ariano Folkfestival dal 15 al 19 agosto con Bandabardo' e Calypso Rose
(altre »)
 
 Rumours
•18/08 - Juke – Box Cento lire tre delitti per Greta e Marlon, il nuovo libro di Arosio e Maimone
•16/08 - Madonna Day su TimMusic con 60 brani per i 60 anni della star
•10/08 - Edoardo Bennato in concerto a Vulci, unica data nel Lazio
(altre »)
Gossip
Pubblicato il 08/05/2018 alle 15:06:22
Pastor Ron Ixaac Hubbard, entusiasmo nei concerti italiani
di Manuela Ippolito
Pastor Ron Ixaac Hubbard uno dei cantanti gospel più bravi e virtuosi al mondo, è tornato in Italia, per un tour ed incontri con gli amanti del gospel, la grammatica indiscussa del canto moderno, il 5 maggio a Roma, 12 Milano, 13 Torino.

Pastor Ron Ixaac Hubbard uno dei cantanti gospel più bravi e virtuosi al mondo, è tornato in Italia, per un tour ed incontri con gli amanti del gospel, la grammatica indiscussa del canto moderno, il 5 maggio a Roma, 12 Milano, 13 Torino, tour 2108 prodotto dalla Alma Music Project per la direzione artistica dell’ eccellente Alessandra Invernizzi.

Ron Hubbard è un vero fuoriclasse, simpatia innata, trasmette il canto solo con il suo sorriso e comunicazione, la sua estensione vocale è incredibile di circa tre ottave, con una qualità vocale veramente fonogenica. Un stage con lui equivale a 20 lesson di canto, perché comunque l’approccio vocale che hanno gli americani per questo tipo di musica è indiscusso e unico, e non dobbiamo lasciarci sfuggire queste occasioni imperdibili. Sabato pomeriggio a Roma alle Sinergie Sociali, sembrava di stare in una chiesa di Cleveland, città dove Ron risiede, in una sala gremita di cantanti provenienti da tutta Italia tanti selfie con il protagonista e gli scatti fotografici di Renata Marzeda, ma soprattutto l’attenzione per i grandi classici da armonizzare e cantare in un live, accompagnati al pianoforte dal M° Derk Wideman : Trust me by Richard Smallwood, Let Go Let God by Hezekiah Walker, We Sing Praises Shekinah Choir, Jesus Regns by J.J. Hairston, I can’t do by Ron Ixaac Hubbard e tanti altri. Ron prende i do di petto con estrema facilità, ma la cosa incredibile che lui porta le note la fortissimo al pianissimissimo, fino alla fine del suo fiato, comunicando anche quando inizia il silenzio, le pause del pezzo, coprendo quel frangente con la sua proiezione del suo sorriso, del corpo, con la sua arte scenica e movimenti impeccabili, da grande e carismatico predicatore, unici al mondo. Ron l’abbiamo incontrato tempo fa sempre a Roma con il grande raduno della XV edizione del Gospel Connection al Church Village, 250 cantanti gospel con i magnifici singers 5, suoi amici davvero incredibili: Trini Massie, Pastor Ron, Pastor Keith Moncrief, Rodney Hubbard e Ron, appuntamento che si ripeterà dall’8 al 11 Novembre 2018 ad Assisi per la XVI edizione. Prossimamente si vola in Usa, nelle Chiese Battiste, un meeting sempre dall’Alma Music Project: “ Viaggio in America”, che si terrà dal 26 Luglio al 4 Agosto a New York, Pittsburg, Clevelad, con i vari protagonisti Gospel, incontrando sempre Pastor Ron, e gli altri maestri, con lezioni e sinergie, con il loro prestigiosi cori gospel, un eccellente scambio culturale tra Italia ed America. “ Sono onorata di poter creare questi incontri in tutto il mondo – dichiara Alessandra Invervizzi con soddisfazione- per noi italiani è veramente emozionante avere la possibilità di realizzare sinergie con i maestri Americani, ma anche per loro che comunque provengono da tradizioni diverse da noi, è un onore poterci ospitare per trasferirci la cultura del gospel con tutta la passione ed esperienza che li contraddistingue”.




 Articolo letto 273 volte


Pagina stampabile