Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Mediaset pronta a portare sul canale 66 del digitale terrestre una sua radio
 

www.fanzine.net
 Interviste
•20/01 - Mario Iob: cantare e scrivere la salvezza e il dolore
•12/01 - Isabella Benaglia ci racconta i Thegiornalisti
•24/12 - Akroterion, ai confini delle tenebre.. partendo dallo storico black metal scandinavo
(altre »)
 
 Recensioni
•23/01 - Silent Kingdom Where Secrets Meet (Darknagar Records) – Suggestioni Prog balcaniche…
•22/01 - Keet & more - Overalls (Aloha dischi), una bomba di country folk da ballare
•22/01 - Taleia, il jazz elegante di Franco Finucci
(altre »)
 
 Comunicati
•23/01 - Teho Teardo in tour a gennaio con Music for Wilder Mann
•22/01 - Paolo Cavallone presenta a Rennes Metamorfosi d'amore
•19/01 - Il 24 Gennaio la pianista Cettina Donato in concerto all'Alexander Platz Jazz Club di Roma
(altre »)
 
 Rumours
•22/01 - Giulio Casale presenta Inexorable in concerto al Teatro Arciliuto
•19/01 - Pubblicato il primo singolo di Roberto Zampaglione dal titolo Che Mi Separa da Te feat Lastanzadigreta.
•18/01 - I Negrita in uscita con la raccolta I Ragazzi Stanno Bene
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 29/05/2018 alle 17:59:22
Limbrunire - La Spensieratezza (A buzz supreme), cantando come Battiano e ballando come Moroder
di Silvio Mancinelli
Se avesse conosciuto un nuovo Sgalambro, il signor Francesco Petacco, alias Limbrunire, sarebbe diventato il nuovo Battiato. Lo dimostra con queste undici canzoni contenute nel suo disco primo disco “La spensieratezza”.

Se avesse conosciuto un nuovo Sgalambro, il signor Francesco Petacco, alias Limbrunire, sarebbe diventato il nuovo Battiato. Lo dimostra con queste undici canzoni contenute nel suo disco primo disco “La spensieratezza”.

Dopo un percorso da bluesman e cantautore classico Francesco cerca una nuova via, fatta di electro-synth e pop, proprio stile Battiato, ma, se vogliamo, possiamo metterci come ispirazione anche chi ha vissuto l'elettronica alla nascita, come Moroder, e chi ha cavalcato, come revival, quella scena, come i Daft Punk.

Il titolo del disco è invece una citazione colta, nato da un monologo di “This Must Be The Place” di Paolo Sorrentino, quando il padre di Cheyenne dice sua spensieratezza: foneticamente leggera, concettualmente pesante “interfaccia – spiega lui – di un’età infantile, adolescenziale, fatta di ricordi nitidi e sapori intensi, Goonies e Alfa Romeo 75, lo stupore di un aereo in volo e delle ragazze Cin-Cin. O forse semplicemente la spensieratezza come un bisogno, perché viviamo un’epoca nella quale si è talmente assillati da pensieri, paure e futuro incerto che tutto ciò che manca spesso è proprio questo colore”.

È un disco che l'orecchio apprezza, perchè fatto di suoni intelligenti, tornati prepotentemente sulle scena italiana negli ultimi anni. Infatti la chitarra è quasi del tutto assente, ma c'è tanto groove. Un attengiamento canoro che è molto simile a quello del vate Battiato. Petacco o Limbrunire, come volete chiamarlo voi, ha prodotto un album che si collega agli artisti citati prima passando per i Bluvertigo ma in maniera meno barocca. È una splendida sorpresa che rende omaggio a una schiera di artisti italiani i quali, sia in quello che dicevano, sia come lo dicevano, non si sono mai allieneati. Bravo.

La tracklist

1. Ci divertiremo
2. D'emblè
3. Decisamente cool
4. Chiuderemo occhio
5. Nudi con le scarpe
6. Giovanni non fare tardi
7. Non è allarmante
8. Engagez vous
9. Ho-oponoopono
10. Nomen omen
11. Ci divertiremo – Outro






 Articolo letto 898 volte


Pagina stampabile