Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
5 G: l'asta in corso a favore della telefonia, lontane le tv ...
 

www.fanzine.net
 Interviste
•24/09 - Taberah, anche ai canguri piace il Metallo Pesante…
•21/09 - Hóros, poetica di un attraversamento verticale nella musica di Paolo Cavallone
•03/09 - Firenze sogna del buon rock e noi ne parliamo con Elisa Giobbi e Sauro Chellini, quelli di FirenzeSuona.
(altre »)
 
 Recensioni
•24/09 - Savana Funk - Bring in the new (Brutture Moderne/Audioglobe); come suonare un genere e renderlo vivo
•23/09 - Rock Prog Italiano 1980-2013 (Arcana, 414 pg, 25 €) di Massimo Salari - Raccontare il prog di ieri ed oggi
•21/09 - Catanzaro, Loredana Berte' esalta e diverte al Festival d'Autunno
(altre »)
 
 Comunicati
•24/09 - Le Vibrazioni tornano con Pensami così
•22/09 - Milano Music Week, dal 19 al 25 novembre
•21/09 - Tornano i Take That, un'antologia e due concerti in Italia
(altre »)
 
 Rumours
•24/09 - Gianni Morandi, in 12 mila per lui sul lungomare di Carloforte
•22/09 - Ghali e Noizy insieme in Parku i Lojrave
•22/09 - Mumford & Sons, il nuovo singolo è Guiding Light
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 12/06/2018 alle 10:24:50
Odette Di Maio – Infinity pool (Addictive Noise Records cd 2018) tra il pop ed il folk, tra l’ Italia ed il Belgio, tra Edie Brickell ed i Dead Can Dance
di Giancarlo Passarella
Disco stralunato, minimalista, sognante e financo onirico: e’ bene ricordare che Odette ha militato nei Soon dal 1993 al 1999 e che un suo brano lo troviamo nella colonna sonora del telefilm C.S.I. Miami ..

Disco stralunato, minimalista, sognante e financo onirico: e’ bene ricordare che Odette ha militato nei Soon dal 1993 al 1999 e che un suo brano lo troviamo nella colonna sonora del telefilm C.S.I. Miami ..

Difficile trovarsi completamente daccordo con un comunicato stampa: capita raramente, ma questa volta il pacchetto che mi ha spedito Richard Milella contiene un foglio in cui emerge forte una frase che mi fa annuire…

...Infinity Pool parla di connessioni emotive con le parti più intime di sé e con i mondi intorno … diversi, superiori e trascendenti ..

Il disco è cantato in inglese, cogitato in Belgio e si basa sulla collaborazione tra Odette e Jan De Block: l’apporto della Addictive Noise Records dovrebbe consentire di arrivare ad un pubblico variegato ed internazionale, anche perché Infinity pool vede la collaborazione di Luc van Lieshout dei Tuxedomoon, personaggi che Odette ritrova dopo aver già lavorato insieme per il disco Infection nel 2012, prodotto come Miss O.

La dolcezza della iniziale Sudden sparks of light ci fa apprezzare anche le tonalità cromatiche che la voce di Odette ha assunto ultimamente. Questa continua ricerca per entrare in sintonia con la vita, rende il brano interessante e lei stessa (in una recente intervista) ha dichiarato che ..Mi fa piacere che venga colto l’aspetto più spirituale delle mie proposte sonore. È una componente di me che sempre di più trasparirà dai miei pezzi..

La grinta ritorna forte nel remake del brano Circle, pubblicato nel 1988 da Edie Brickell & New Bohemians nell’album Shooting Rubberbands at the Stars: Odette fa suo il focus della canzone, proponendola come fosse Tori Amos più che Edie Brickell (moglie di Paul Simon).

Non existence è la canzone sulla quale si punta per promuovere Infinity pool ed è una iniziativa coraggiosa, perché si tratta di un brano assai particolare. Infatti viene presentato con riflessioni languide...a volte vago solo per sentirmi come un fiume che incrocia l’universo e non lo fa mai sanguinare dentro..

Nella recente intervista che citavo prima, Odette confessava che ..La piscina dell’infinito è il brodo primordiale a cui tutti tendiamo nel nostro viaggio come umani. Sta solo a noi decidere quali tappe intraprendere in questo viaggio e quante volte tornare per imparare sempre le stesse lezioni.. e questo lo si intuisce bene in Past and future, in questo gioco delicato tra voce e chitarra, dove la musica è eterea e sussurrata e ci porta diretti alla meta del nostro pellegrinare, quasi fosse l’infinito un grande grembo materno ...

Detto che Infinity Pool è anche il nome di una piscina reale nella valle di Sayan presso Bali (città dove peraltro è stato girato il video del singolo Non existence), nel disco di Odette è palpabile l’esperienza di tanti anni con quei brani nordamericani che ha portato in tour in Europa nel suo spettacolo L’America di Odette: gli applausi partivano forte, proprio nel momento in cui proponeva la sua versione di Circle ...

Track list di Odette Di Maio – Infinity pool:
- Sudden sparks of light
- Circle
- Non existence
- Past and future
- Visions of absence
- Splinters






 Articolo letto 981 volte


Pagina stampabile