Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
5 G: l'asta in corso a favore della telefonia, lontane le tv ...
 

www.fanzine.net
 Interviste
•18/10 - Toquinho: L'Italia è la mia seconda patria
•08/10 - L'incontro con il folk singer Luigi Grechi, tra Ferlinghetti e la fake news su Joan Baez ..
•04/10 - Il tempo giusto di Simona
(altre »)
 
 Recensioni
•21/10 - Walter De Stradis - Nella testa di Antonio Infantino (Villani Editore) un bel libro sul migliore pittore, architetto, cantante, poeta, visionario, filosofo lucano...
•17/10 - Valente - Il blu di ieri - la new wave alla massima potenza
•17/10 - Claudio Baglioni – Firenze 16 Ottobre 2018, primo concerto del tour di Al Centro, un mercatino democratico di sogni e di canzoni
(altre »)
 
 Comunicati
•22/10 - John Mayall, nuovo album e concerto il 29 marzo a Parma
•22/10 - Gazzelle, il nuovo album si intitola Punk
•21/10 - Come Una Danza: Raf ed Umberto Tozzi discograficamente di nuovo insieme e con tour in arrivo ...
(altre »)
 
 Rumours
•22/10 - Michele Bravi presenta il libro Nella vita degli altri
•22/10 - Ernia, al via il 68 Tour
•21/10 - Paolo Conticini e Gianmarco Tognazzi ospiti dell'Accademia di Arte e Spettacolo Le Muse di Gianna Martorella
(altre »)
Rumours
Pubblicato il 20/09/2018 alle 22:16:19
Buon compleanno a Mia Martini. Dal Mia Martini Festival a Buon Compleanno Mimì, le iniziative a lei dedicate
di Salvatore De Falco
71 anni fa nasceva Mia Martini. Consacrata alla memoria eterna e all’affetto del pubblico, numerose sono le iniziative a lei dedicate, solitamente da maggio a settembre. Dal Mia Martini Festival alle falde del Vesuvio, a Buon Compleanno Mimì,a Milano

71 anni fa nasceva Mia Martini. Consacrata alla memoria eterna e all’affetto del pubblico, numerose sono le iniziative a lei dedicate, solitamente da maggio a settembre. Dal Mia Martini Festival alle falde del Vesuvio, a Buon Compleanno Mimì, il 23 settembre al Teatro Nuovo di Milano.

Non è mai troppo poter ricordare Mia Martini, grazie ad uno splendido repertorio lasciato ai posteri, oggi riscoperto anche dai giovanissimi che partecipano alle numerose iniziative a lei dedicate durante l’anno, principalmente fra maggio (mese della dipartita) e settembre (mese di nascita). Mia Martini, per gli amici Mimì, era la sorella maggiore di Loredana Bertè, anche lei nata il 20 settembre ma tre anni dopo, esattamente nel 1950. Due talenti immensi provenuti da una famiglia che ha sempre fatto fatica a restare nel canonico di questa parola, così amata da Mimì quanto contestata da Loredana, per motivi ben noti alle cronache, da lei stessa più volte dichiarati. La Bertè, felicemente ritornata sulle scene, meritatamente da grande protagonista, è pronta a promuovere il nuovo album Libertè, in uscita il 28 settembre su etichetta Warner.

La scomparsa di Mimì, nel maggio del 1995, ha lasciato un segno profondo nel cuore di tutti i fans e di estimatori semplicemente affezionati alla sua professionalità ed alle sue canzoni. Da allora, una serie di iniziative la ricordano periodicamente, appuntamenti diventati fissi e tesi sempre a renderne salda la memoria e a finalizzare il risalto di nuove proposte sull’italico territorio. Il Premio Mia Martini, organizzato da Nino Romeo a Bagnara Calabra, città natìa dell’artista e delle sorelle Leda e Loredana, è il più longevo. Negli anni più recenti, il Mia Martini Festival in Campania e Buon Compleanno Mimì a Milano, sono diventati due appuntamenti che fra maggio e settembre rispettivamente, ben catalizzano l’attenzione dei media e dei fans dell’artista. A questi, altri giovani eventi fanno e raccolgono seguito come il Mia Martini Mantova Festival organizzato da Giovanna Campanini; Nanneò (il ritorno di Mia Martini) curato da Dario Gay; Chiamatemi Mimì, di Elisa Franco e Letizia Contadino, prossimamente in scena il 29 settembre a Rosolini.

Il Mia Martini Festival, giunto alla quarta edizione, diventa sempre più un importante appuntamento al Sud, voluto, sudato e organizzato dall’infaticabile Ciro Castaldo che, evidenziando il forte legame che univa Mimì a Napoli soprattutto nell’ultima felice fase della sua vita e carriera, ha ideato un evento che vanta un a partecipazione di ospiti prestigiosi che da subito hanno aderito percependo la pura passione e stima verso Mia Martini che questa kermesse pone al centro. Se n’è accorta anche Olivia Bertè che l’ha seguita a distanza nelle prime due edizioni e poi da ospite nelle recenti del 2017 e 2018. Gli artisti che nel tempo hanno aderito all’invito dell’organizzazione sono: Mimmo Cavallo, Mariella Nava, Aida Cooper, Ivan Cattaneo, Luciano Tallarini, Gianna Bigazzi, Alba Calia, Grazia Di Michele, Dario Gay, Alessandra e tanti altri. Castaldo inoltre, coinvolgendo le autorità politiche locali ha più volte sospinto gli interessati a dedicare uno spazio verde e panoramico a Mia Martini alle falde del Vesuvio, nel comune di Somma Vesuviana, a sancire per sempre il legame fra Mimì e questa area ricca di storia, musica e fertilità. A breve si dovrebbe giungere alla partenza dei lavori.

Giunge invece alla sesta edizione l’evento Buon compleanno Mimì, spettacolo organizzato dall’Associazione Minuetto-Mimì Sarà, fondata e seguita da Leda Berté e sua figlia Manuela Savini Berté, con la direzione artistica di Vincenzo Adriani e Giancarlo Del Duca e con un’importante novità: la presenza di Olivia Berté, come ospite. È la prima volta, infatti, che a un evento dedicato a Mia Martini, partecipano più persone della famiglia. Buon compleanno Mimì, è una serata di festa presentata da Elenoire Casalegno, in cui si esibiranno grandi artisti del panorama italiano: Raphael Gualazzi, Anna Tatangelo, Pupo, Chiara Galiazzo, Alessio Bernabei, Matia Bazar, Amedeo Minghi, Alexia, Virginio, Leonardo Monteiro e Alice Caioli. Il tutto, domenica 23 settembre 2018, alle ore 20:45, presso il Teatro Nuovo di Milano.

Davvero singolare per Mimì, che, dopo tante lotte in vita,oggi dall’alto, con la tipica fragorosa risata, magari si bea ancor più, con lo stupore di una bambina, nel godere di tutto l’amore che ancora oggi il pubblico incessantemente le riserva.












 Articolo letto 777 volte


Pagina stampabile