Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Martedi' 30 Ottobre si decide per la vendita dei 5 mux di Persidera. societa' con TIM e GEDI ..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•15/12 - Musica e parole, vedrai che ci salveranno: incontriamo Gioacchino Cottone dei Jack & The Starlighters ..
•10/12 - Anema, il cuore mediterraneo del Rock Progressivo.
•03/12 - Opera Oscura: romanticismo (metal) progressivo.
(altre »)
 
 Recensioni
•15/12 - Gianni Maroccolo - Alone vol.1 (Contempo records) la ricerca di nuovi linguaggi musicali
•14/12 - Isabella Benaglia - Thegiornalisti – Roma, Riccione, Pamplona e altri lidi (Arcana)
•14/12 - DOS Duo Onirico Sonoro – Jouer Et Danser (Filabusta)
(altre »)
 
 Comunicati
•14/12 - Afragola, con i Goblin, Il Balletto di Bronzo e Vincezo Zitello si concludera' Afraka' Rock Festival
•14/12 - I Ciuffi Rossi sabato 15 dicembre a Gulp Music (Rai Gulp)
•13/12 - Diego Conti, il 18 dicembre esce l'EP Evoluzione
(altre »)
 
 Rumours
•15/12 - BowLand, ecco l'EP di debutta dei finalisti di X Factor 2018
•14/12 - Gabriele Ciampi il 20 dicembre ospite di Radio Rai
•13/12 - Frank Zappa Roma, una mostra fotografica a Roma
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 05/10/2018 alle 13:59:17
Municipale Balcanica: Night Ride ... dopo 15 anni di concerti live!
di Paolo Polidoro
Un primo disco di inediti per la Municipale Balcanica che si intitola Night Ride, un primo lavoro di soli inediti per la band pugliese.

Un primo disco di inediti per la Municipale Balcanica che si intitola Night Ride, un primo lavoro di soli inediti per la band pugliese.

Un esordio a tutti gli effetti come autori di se stessi, loro che comunque esordienti non sono e che negli anni di carriera ci hanno abituato ad un sound tutt’altro che intriso di pop italiano, va anche detto che quel gusto balcanico molto rionale è altrettanto abusato in tutte le salse dal nostro bel paese ormai fossilizzato nel mero consumismo.

Sono 8 scritture nuove di fresco pugno, altamente ispirate e pronte a coniugare passato di radici culturali ed estetiche assai riconoscibili e un futuro, o meglio dire un presente, di elettronica e di rock ferroso quasi ad aggrapparsi un poco alla scena indie pop di oggi e un poco a quell’indie rock che un paio di anni fa incoronava la protesta popolare della nuova scena nostrana.

Eterogeneo come pochi in tutti i brani che (come filo conduttore) hanno la musica apolide di carovane sfoggiata in tutte le salse, passando appunto dal ferro ruggine di “Rusty”, primo dei tre brani strumentali presente nel disco, alla ballata d’autore dolcissima, italiana questa volta, che è “Ogni Stella”, approdando ovviamente al focolare di pellegrini digitali di “Deserto non deserto”, ultimo brano, strumentale anch’esso.

Ma c’è tanta contaminazione, c’è tanta riflessione, c’è una lingua straniera che forse non sembra efficace come meriterebbe, c’è la droga e la polvere dei padrini, c’è il “noir” di un certo filone alla Bram Stoker pensando alla Transilvania del singolo “Transylvania Party Hard” e a quel “Dracula” agrodolce tra passato e contemporaneità, ed è esattamente questo il filone portante di tutto il disco, la Municipale Balcanica si appoggia con forza, gusto e mestiere alla tradizione natale ma ha forza di confrontarsi con i giorni di oggi, sfiorandone i contorni e cercando comunque di non fare la solita parte del dinosauro.

Un bellissimo ascolto, balcanico certamente, indie italiano proprio in modo velato, etnico quanto basta per fare il giro del mondo.






 Articolo letto 1102 volte


Pagina stampabile