Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Martedi' 30 Ottobre si decide per la vendita dei 5 mux di Persidera. societa' con TIM e GEDI ..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•13/11 - Silvano Piari ed il mondo delle discoteche, ma anche quello de La Galleria del Disco a Firenze ..
•10/11 - Tytus: heavy rock friulano, corposo e nobile
•07/11 - Intervista a Marcello Mautone, il cantante dei Blugrana … per superare il piattume della discografia italiana.
(altre »)
 
 Recensioni
•19/11 - Eric Bibb: nuovo doppio album
•18/11 - Il perugino Massimiliano Barulli, folgorato dai Guns' n Roses, studioso dei gruppi che omaggiano le rockstar famose ..
•17/11 - Mumble Rumble – Insidious Inside (Latlantide/Edel) Bologna non è mai banale
(altre »)
 
 Comunicati
•18/11 - River (Antologia di un viaggio), opera inedita di teatro-canzone, scritta da Davide Ceddia dei CamilloRe' ..
•17/11 - Un giorno storico è il nuovo singolo di Giulio Casale
•17/11 - Il concerto di Natale? Tradizionale e solidale: a Milano si inizia il 18 Novembre ..
(altre »)
 
 Rumours
•18/11 - Pippo Pollina torna in Italia con Cento Chimere Solo Tour 2018
•17/11 - Steve Wynn e Chris Cacavas a Le Mura di Roma con Graziano Romani e Rodrigo D'Erasmo
•16/11 - Chris Cornell, in un box l'eredità artistica del rocker
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 14/10/2018 alle 10:04:47
Stefano Lentini - Fury (Collora records) - il simbolo della musica contaminata del futuro
di Silvio Mancinelli
Gli ultimi anni della musica hanno un comune denominatore: l'assenza di barriere musicali di genere. Anche in Italia c'è che si cimenta nel portare il “classico” nel mondo del rock.

Gli ultimi anni della musica hanno un comune denominatore: l'assenza di barriere musicali di genere. Anche in Italia c'è che si cimenta nel portare il “classico” nel mondo del rock.

Esempio lampante di quello che sto dicendo è sicuramente Stefano Lentini con il suo “Fury”. Il compositore romano è noto per le sue collaborazioni con registi come Wong Kar – Wai, Giacomo Campiotti e Carmine Elia, e con questo nuovo album, che uscirà il prossimo novembre, cerca di far vivere in maniera alternativa la musica classica.

Un lavoro di gran fattura per un disco che, nella cover, si presenta vagamente rock, ma nella divisione dei brani è essenzialmente classico. La sintesi del disco la fa lo stesso autore con questa frase: “Io mescolo le carte, vivo con lo stesso spirito l'heavy metal e la musica sinfonica”.

Tranne “ Les fleurs du mal”, “Fury” è un lavoro strumentale nel quale magari uno strumento a fiato sostituisce l'asolo di chitarra elettrica in un brano classico progressivo (“Fury”), ed è un disco che non va confuso con il genere di neo classici svedesi o statunitensi nel quale il piano rimane ancorato ad un determinato genere. Per certi verso è un disco psichedelico alla Pink Floyd. Allevi dovrebbe imparare da lui.

La tracklist

1) r73
2) Suite after the furies
3) Les fleurs du mal
4) Unaided eye
5) Fury
6) You must respect the sea
7) Adagio
8) Ouverture II
9) Introitus
10) Shon on, darkness
11) Stabat Mater- concert for violin and string orchestra
12) White fish black fish






 Articolo letto 752 volte


Pagina stampabile