Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Mediaset pronta a portare sul canale 66 del digitale terrestre una sua radio
 

www.fanzine.net
 Interviste
•20/01 - Mario Iob: cantare e scrivere la salvezza e il dolore
•12/01 - Isabella Benaglia ci racconta i Thegiornalisti
•24/12 - Akroterion, ai confini delle tenebre.. partendo dallo storico black metal scandinavo
(altre »)
 
 Recensioni
•21/01 - Minotauro Apocalyptic Sense (7Hard) – Heavy Metal frontaliero…
•19/01 - Ananda Mida - Cathodnatius - il progressive che guarda al passato
•19/01 - Jack Maniak Code 403 (Jst Records) – Tastiere grondanti di note a cascata…
(altre »)
 
 Comunicati
•19/01 - Il 24 Gennaio la pianista Cettina Donato in concerto all'Alexander Platz Jazz Club di Roma
•18/01 - Ora o mai più, torna su Rai 1 la gara tra vecchie glorie della canzone
•18/01 - Flashdance il Musical, dal 5 al 10 febbraio a Roma
(altre »)
 
 Rumours
•19/01 - Pubblicato il primo singolo di Roberto Zampaglione dal titolo Che Mi Separa da Te feat Lastanzadigreta.
•18/01 - I Negrita in uscita con la raccolta I Ragazzi Stanno Bene
•18/01 - 44 Gatti, esce la colonna sonora della serie animata
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 01/11/2018 alle 11:12:42
Nathalie - Into the flow e il coraggio di cambiare
di Silvio Mancinelli
Fare un talent è difficile. Rompere dai talent lo è ancora di più. Guardate per esempio i Bastard of Dioniso, tornati un po' alla popolarità pretalent (con dischi di discreta fattura), ma anche Nathaliee il suo "Into the flow"

Fare un talent è difficile. Rompere dai talent lo è ancora di più. Guardate per esempio i Bastard of Dioniso, tornati un po' alla popolarità pretalent (con dischi di discreta fattura), ma anche Nathalie, la quale, alcuni mesi fa, ha pubblicato il suo nuovo lavoro: “Into the flow”, un lavoro bilingue.

Sicuramente la cantante avrebbe potuto lanciarsi in motivetti pop ed entrare nei circuiti televisivi che contano ed invece ha cercato una strada più personale. Di questo gliene diamo atto.


Tutti i pezzi infatti (7 in inglese, 3 in italiano) portano la firma di Nathalie, che ha curato la produzione artistica e gli arrangiamenti insieme a Luca Amendola dei Kutso e a Francesco Zampaglione.

Un lavoro che ha buoni spunti tornando ad ispirarsi a quelle che potrebbero essere le “eroine” canore di Nathalie cioè la Amos, la Holter e Pj Harvey. Una visione internazionale per “Into the flow” che ha picchi di alta qualità, come “Who we really are”, la canzone che chiude il disco o “Smile in a box”. Ammiriamo quindi il coraggio e la determinatezza di questa donna nella ricerca del suo io musicale.

La tracklist

1) In a world of question
2) Smile in a box
3) Tra le labbra
4) Siamo specchi
5) Dancer in the rain
6) In a trash can
7) In un vortice
8) I feel a stranger
9) The ocean tide
10) Who we really are





 Articolo letto 1048 volte


Pagina stampabile