Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Ai canali 45 e 55 del digitale terrestre della Sony interessate Mediaset, Viacom, Fox ed anche De Agostini
 

www.fanzine.net
 Interviste
•16/02 - Lora & The Stalkers: tra punk, rock'n roll e new wave
•31/01 - Irama a Sanremo per raccontare la violenza sulle donne
•28/01 - Tra numeri primi e robot rock indie: ecco Le Frequenze di Tesla ..
(altre »)
 
 Recensioni
•20/02 - Gwyn Ashton Solo Elektro (autoproduzione) – Quando hai una chitarra in mano…
•18/02 - Progetto Panico: Universo n.6
•18/02 - Earth to Ashes Earth to Ashes (autoproduzione) – Una bella rinconferma…
(altre »)
 
 Comunicati
•19/02 - Caba#Lo.Co & Cinici Sapori, rassegna di cabaret musicale al Circolo Arci di Osnago dal 23 Febbraio al 13 Aprile 2019
•18/02 - Jova Beach Party, attivato il tavolo tecnico tra Guardia Costiera e WWF
•18/02 - AIR - Artisti in Residenza il 18 febbraio all'Auditorium di Roma
(altre »)
 
 Rumours
•19/02 - Tufello World Festival: il 22 Febbraio concerto di Ousmane Coulibaly
•18/02 - Mahmood vince anche il Festival della stampa e del media
•18/02 - La tribute band sui Nirvana piu' famosa negli States a Marzo in tour in Italia
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 29/11/2018 alle 18:34:24
Mildred- Il colore degli inverni, musica attuale per i giovani
di Silvio Mancinelli
“Il colore degli inverni” è il secondo album dei Mildred, band nata nel 2015 e già conosciuta con il loro primo lavoro dal titolo evocativo “Il primo”.

“Il colore degli inverni” è il secondo album dei Mildred, band nata nel 2015 e già conosciuta con il loro primo lavoro dal titolo evocativo “Il primo”.

“Il colore degli inverni” è un album che guarda molto ai giovani, perché i suoni richiamano molto quelli che il pubblico di una certa età vuol sentire, tra un po' di emo con ritornelli gridati, all'uso dell'elettronica, a ritmi che guardano più alla trap che ad altro.

Il disco è graffiante e lo è per tutte le dieci canzoni proposte, da “Ancora” a “Venirne fuori”. Il problema è che, nonostante tutto sia moderno in questo disco, manca quella freschezza o originalità che si richiede ad una nuova proposta.

Un minimo garantito direi, bisognerebbe rispondere alla domanda: “Perchè scegliere i Wildred e una band già ascoltata. Non che i Mildred siano tipo i Kolors, ma, dai Limp Bizkit dei primi anni 2000 o gli Incubus, fino a chi ora contamina alla grande come West o Lamar, c'è da imparare e tutti questi artisti, nonostante non abbiamo inventato nulla, riescono sempre a essere originali. Se proprio vogliamo trovare un punto di riferimento canoro attuale, compreso i cori di “Muoiono gli eroi”, ci sono i Thirty Second To Mars. Ma io sono solo uno scribacchino che non conta nulla, e sono sicuro che i giovani di oggi apprezzano questa musica, molto più di me.

La tracklist

1) Ancora
2) Benjamin button
3) Je suis Figaro
4) Prendiamo forma
5) Muoiono gli eroi
6) Salta
7) Il colore degli inverni
8) Dio chi è?
9) Amen
10) Venirne fuori






 Articolo letto 1046 volte


Pagina stampabile