Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Dal 1 Gennaio 2019 sul digitale arriva la Tv Svizzera di Lingua Italiana
 

www.fanzine.net
 Interviste
•15/12 - Musica e parole, vedrai che ci salveranno: incontriamo Gioacchino Cottone dei Jack & The Starlighters ..
•10/12 - Anema, il cuore mediterraneo del Rock Progressivo.
•03/12 - Opera Oscura: romanticismo (metal) progressivo.
(altre »)
 
 Recensioni
•15/12 - Gianni Maroccolo - Alone vol.1 (Contempo records) la ricerca di nuovi linguaggi musicali
•14/12 - Isabella Benaglia - Thegiornalisti – Roma, Riccione, Pamplona e altri lidi (Arcana)
•14/12 - DOS Duo Onirico Sonoro – Jouer Et Danser (Filabusta)
(altre »)
 
 Comunicati
•16/12 - XXII Music Day Roma il 16 dicembre con Djivas, Dell'Orso, Pipitone e Kutso
•15/12 - Io vado a Genova, artisti uniti per la città di Genova
•15/12 - Martina Attili, pronto l'EP di debutto della rivelazione di X Factor 2018
(altre »)
 
 Rumours
•16/12 - Laura Pausini, oltre 25 mila fan a Milano
•16/12 - Il posto giusto di Ghita Casadei il 16 dicembre al Teatro Parioli
•15/12 - Stella Giorgi è Sopra una nuvola
(altre »)
Notizie
Pubblicato il 30/11/2018 alle 15:14:05
Baustelle, tre incontri nelle Università per Fare un '68
di Manuela Ippolito Giardi
I Baustelle saranno a dicembre tre incontri nelle Università per "Fare un '68" una pacifica occupazione.

I Baustelle saranno a dicembre tre incontri nelle Università per "Fare un '68" una pacifica occupazione.

Appuntamenti il 4 dicembre 4 dicembre a Pescara, il 5 dicembre a Camerino (Macerata) e il 12 dicembre a Siena con Paolo Di Paolo (scrittore), Luca Valtorta (giornalista) e con la partecipazione di Mario Calabresi (direttore di Repubblica).

L’idea è nata in modo semplice e immediato, alla fine di un periodo di lavoro durato due anni e poco prima di un annunciato periodo di letargo. Fare una serie di blitz in alcune Università italiane per incontrarne gli studenti e farli raccontare. Portare con sé solo pochi strumenti, suonare e cantare per loro quasi come un pretesto per aiutarli a parlare. Cercare di stare il più possibile in mezzo a loro, in aule senza palchi, possibilmente anche senza sedie, provando a favorire il più possibile un contatto, un’interazione. E per una volta ambientare tutto questo privilegiando gli atenei di città relativamente piccole al posto delle grandi città in cui capita più spesso di fare tappa. In omaggio ad un importante anniversario ormai agli sgoccioli, quello che segna i cinquanta anni del ’68, far distribuire, nei giorni precedenti l’incontro, un flyer che funzioni da invito, come se fosse l’emulo di un ciclostilato.

Detto e fatto.

In pochi giorni l’idea è stata proposta ad alcune Università e subito accettata, anche grazie alla collaborazione di associazioni locali e iniziative culturali in cui inserirsi. Il risultato è FARE UN ’68, una pacifica occupazione che i BAUSTELLE (Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi e Claudio Brasini, insieme al chitarrista della band Andrea Faccioli) terranno in tre atenei italiani: Pescara, Camerino in provincia di Macerata e Siena, rispettivamente il 4, il 5 e il 12 dicembre.

Dall’interessamento del direttore di Repubblica Mario Calabresi, cui Francesco Bianconi ha raccontato in modo quasi confidenziale l'idea, è poi discesa la possibilità di affiancare ai BAUSTELLE negli incontri un uomo di parola in veste di moderatore, lo scrittore Paolo Di Paolo con il cui aiuto la band ha immaginato come realizzare la “pacifica occupazione” citata nel titolo del progetto. Paolo Di Paolo sarà presente agli incontri di Pescara e Siena, mentre il giornalista di Robinson Luca Valtorta farà gli onori di casa affiancando i Baustelle all’Università di Camerino. Lo stesso Mario Calabresi parteciperà inoltre all’incontro conclusivo in programma all’Università di Siena.

Entriamo, nudi, sinceri, unplugged; abbiamo due chitarre, un piccolo harmonium, e cinque o sei canzoni.

Questo non è un concerto: è che il ghiaccio in qualche modo va rotto.

Questo non è un concerto, non è una festa.

Non siamo venuti a festeggiare.

Non siamo venuti a promuovere un disco. Non siamo venuti neanche a inscenare un dibattito, di quelli autocelebrativi; non siamo qui a dirvi “formidabili quegli anni”.

Battete un colpo.

Siamo venuti a sentirvi parlare.

Così i Baustelle hanno introdotto con una breve comunicazione sui loro social FARE UN ’68, una pacifica occupazione, un progetto che è stato reso possibile anche dalla collaborazione con alcune importanti realtà territoriali.

A Pescara l’incontro si inserisce nel progetto A futura memoria, ideato da Arci Pescara e promosso con la collaborazione del Comune di Pescara e il contributo di varie associazioni oltre che con il patrocinio dell’Università D'Annunzio.

A Camerino l’incontro è stato organizzato dall’UNICAM (Università di Camerino) con la collaborazione di associazioni come TAM - Tutta un’altra musica e Musicamdo.

A Siena l’incontro si inserisce in un ciclo di appuntamenti coordinati all’interno del DISPOC (Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive) in collaborazione con il Santa Chiara Lab dell’Università di Siena.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero fino ad esaurimento posti con precedenza per gli studenti degli atenei. Le modalità di partecipazione ai singoli eventi sono disponibili sulla pagina Facebook dei Baustelle (https://www.facebook.com/baustelleofficial/) oltre che ai riferimenti indicati in calce alle info di ogni singolo evento.

Ecco di seguito i dettagli completi degli appuntamenti:

PESCARA
martedì 4 dicembre ore 16.30
Università D’Annunzio Pescara
Aula 31
Viale Pindaro 47 - Pescara
Info: ARCI PESCARA
Mail:tiberio@arci.it

CAMERINO
mercoledì 5 dicembre ore 15,00
UNICAM - Università di Camerino
Sala Convegni del Rettorato
Via D’Accorso 16 - Camerino (MC)
Info: ASSOCIAZIONE MUSICAMDO
Mail:info@musicamdo.it

SIENA
mercoledì 12 dicembre ore 16.30
Università di Siena - DISPOC
Santa Chiara Lab
Via Valdimontone 1 - Siena
Info: UNIVERSITA' DI SIENA - SANTA CHIARA LAB
Mail: santachiaralab@unisi.it

FARE UN ’68, una pacifica occupazione è realizzato in collaborazione con ROBINSON (Repubblica.it).

L’artwork di locandina e flyer è di Francesco Franchi. Il suono e l’allestimento tecnico sono a cura di Edoardo Fracassi. L’organizzazione è dell’agenzia Ponderosa nelle persone di Paolo Caiani e Aronne Galimberti.

I Baustelle sono rappresentati da Gibilterra Management





 Articolo letto 238 volte


Pagina stampabile