Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Ai canali 45 e 55 del digitale terrestre della Sony interessate Mediaset, Viacom, Fox ed anche De Agostini
 

www.fanzine.net
 Interviste
•16/02 - Lora & The Stalkers: tra punk, rock'n roll e new wave
•31/01 - Irama a Sanremo per raccontare la violenza sulle donne
•28/01 - Tra numeri primi e robot rock indie: ecco Le Frequenze di Tesla ..
(altre »)
 
 Recensioni
•20/02 - Marte - Metropolis in my head (Libellula) un rock rampante tutto al femminile
•20/02 - Stanza singola: l’album di debutto da solista di Franco126
•20/02 - Gwyn Ashton Solo Elektro (autoproduzione) – Quando hai una chitarra in mano…
(altre »)
 
 Comunicati
•21/02 - XVII Premio Fabrizio De Andrè, ecco i finalisti
•21/02 - Alex Ricci degli Apres La Classe: esce con il suo nuovo singolo decisamente di pop soul elettronico
•21/02 - Queen, il 23 e 24 febbraio programmazione speciale su VH1
(altre »)
 
 Rumours
•21/02 - Mahmood sabato 23 febbraio a Gulp Music (Rai Gulp)
•21/02 - La parte mancante, esce il disco di inediti di Francesco Di Giacomo
•20/02 - Noemi canta Vanoni nella soundtrack di Domani è un altro giorno
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 29/12/2018 alle 10:22:45
Grandine - Origami, l'indie che si mescola con il rap
di Silvio Mancinelli
Marco Cappugi, in arte Grandine, polistrumentista siciliano, pubblica il suo primo album “Origami”, disco che rappresenta il suo album dei ricordi.

Marco Cappugi, in arte Grandine, polistrumentista siciliano, pubblica il suo primo album “Origami”, disco che rappresenta il suo album dei ricordi.

L'album si ascolta in circa 27 minuti, con canzoni da circa 2.30 minuti a testa.

Cantautore che ha mosso i primi passi nel punk e nel metal ci propone, con “Origami”, un lavoro completamente diverso. Cappugi fa solo una operazione di marketing: c'è un po' Calcutta e un po' della scena trap o rap, giusto per non deludere nessun pubblico giovane, manca lui in questo album.

Il disco è completamente suonato da Grandine, il che è una cosa positiva, nel senso della conoscenza degli strumenti, ma il tutto è messo al servizio di qualcosa troppo scontato, troppo aderente a sonorità che Marco cerca solo di cavalcare.

Le canzoni non sono male, e di certo, se “Origami” fosse uscito 2 o 3 anni fa probabilmente si sarebbero scritte cose diverse. Preferiamo quindi ascoltare Calcutta o Ghali.

La tracklist

1) In caduta libera
2) America
3) Airone
4) Venere
5) Egoland
6) Neve
7) Comete & coltelli
8) Emisfero
9) Giorni di pioggia
10) Vetro






 Articolo letto 790 volte


Pagina stampabile