Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La tutela del prodotto autoctono: la polemica su Mogol e le quote di musica italiana..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•18/04 - Closer: guardando al futuro!
•13/04 - I Desounder sono sicuri: cambiare il mondo con il rock? Si può fare.
•10/04 - Alex De Vito presenta Io sono fuori
(altre »)
 
 Recensioni
•25/04 - JM - Uno (Jap rec), il rap che si fa cantautorato
•24/04 - Gran Bal Dub - Benvenguts a bord (Self) modernità e tradizione
•18/04 - Il negozio di musica di Rachel Joyce, un'appassionante favola moderna
(altre »)
 
 Comunicati
•26/04 - Valerio Scanu sabato 27 aprile a Gulp Music (Rai Gulp)
•24/04 - Viaggio in Italia, cantando le nostre radici con AdoRiza e Tosca
•23/04 - Piero Pelù a novembre in tour con i Bandidos
(altre »)
 
 Rumours
•24/04 - Resistenze Elettriche, torna Lo ZOO di Berlino con Patrizio Fariselli e Christiane F.
•23/04 - Vinicio Capossela on air Il povero Cristo
•23/04 - Emma Muscat e Biondo insieme in Avec Moi
(altre »)
Rumours
Pubblicato il 03/01/2019 alle 13:43:07
Caparezza, il documentario Trip709 in onda il 4 gennaio su VH1
di Manuela Ippolito Giardi
VH1 presenta in prima visione esclusiva "Trip709", il documentario sulla realizzazione di Prisoner 709, l’ultimo album di Caparezza già doppio disco di platino. Il film andrà in onda venerdì 4 gennaio alle 21.10.

VH1, il canale musicale di Viacom International Media Networks Italia, visibile sul canale 67 del digitale terrestre e sul 25 di tivusat, presenta in prima visione esclusiva "Trip709", il documentario sulla realizzazione di Prisoner 709, l’ultimo album di Caparezza (nella foto di Angelo D'Aloisio) già doppio disco di platino. Il film andrà in onda venerdì 4 gennaio alle 21.10 e sarà anticipato da Best Of Caparezza, una selezione speciale dei suoi migliori videoclip, in onda alle 20.00.

In Trip709 Caparezza ripercorrerà, attraverso la sua realtà visionaria, testimonianze dirette e immagini uniche, il processo creativo che lo ha portato a realizzare Prisoner 709. Lo scopo del film però è anche quello di raccontare il tour dell’album, sia per dare visibilità a chi ha sempre lavorato al suo fianco che per far vedere il dietro le quinte dei suoi concerti.

“Dietro le quinte di questo spettacolo c’è il lavoro di moltissime persone…Tutte a dare il loro contributo perché io possa esprimere la mia creatività. Dietro uno spettacolo come questo c’è un grande lavoro, un lavoro contagioso che cresce e si espande fino a coinvolgere i promoter, gli addetti alla sicurezza, gli albergatori e persino i venditori di panini appostati in strada. Chi entra in contatto con la mia realtà spesso mi dice che sembriamo una famiglia. In fondo lo siamo perché ci conosciamo da anni, abbiamo superato insieme molti ostacoli, ci vogliamo bene e usiamo lo stesso bagno”. (Caparezza)





 Articolo letto 1050 volte


Pagina stampabile