Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La tutela del prodotto autoctono: la polemica su Mogol e le quote di musica italiana..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•18/04 - Closer: guardando al futuro!
•13/04 - I Desounder sono sicuri: cambiare il mondo con il rock? Si può fare.
•10/04 - Alex De Vito presenta Io sono fuori
(altre »)
 
 Recensioni
•18/04 - Il negozio di musica di Rachel Joyce, un'appassionante favola moderna
•17/04 - Megàle: Imperfezioni (Area51 Records)
•16/04 - KrashKarma Morph (Splitnail Records) – Industrial evoluto
(altre »)
 
 Comunicati
•19/04 - Giorgia apre a Genova il Festival internazionale di Nervi
•19/04 - Festival Popolare Italiano, dal 25 aprile al Teatro Villa Pamphilj a Roma
•19/04 - Achille Lauro sabato 20 aprile a Gulp Music (Rai Gulp)
(altre »)
 
 Rumours
•19/04 - Boomdabash ft. Cupido & Portusclan El Tigre on air con Que Te Enamores
•17/04 - Campusband 4 Musica e Matematica con Mogol, Mussida e Lavezzi
•16/04 - Chiara Galiazzo annuncia il nuovo singolo Pioggia Viola con J-Ax
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 02/02/2019 alle 11:16:36
Road of kicks - Before the stone, la storia della musica tra Pietre Rotolanti e Strokes
di Silvio Mancinelli
Sarà un caso, ma ultimamente si ascoltano un po' di band che fanno della ricerca delle radici il loro scopo. I Road of kicks con il loro “Before the stone”, puntano proprio a questo.

Sarà un caso, ma ultimamente si ascoltano un po' di band che fanno della ricerca delle radici il loro scopo. I Road of kicks con il loro “Before the stone”, puntano proprio a questo.

Con le loro undici canzoni si ritrovano a suonare cose che rimandano ad un rock un po' dimenticato ma per nulla morto. Il disco sprizza nergia e pulizia nei suoni, senza inventare cose strane: i Road of kicks, non scimmiottano un qualcosa di antico, ma lo rendono attuale, un po' come fa Jack White.

E quindi questa band, come i Keet & More del resto, cercano di proporsi al pubblico studiando il passato, in maniera rispettosa. “Before the stone”, si ispira ai Rolling Stone e ai Creedence, ponendosi in un gruppo di band internazionali che trovano il loro fondamento nel passato, come i Darkness ( con l'hard rock alla AC/DC), Jack White appunto, e i Rival Sons.

Ottimo disco che vale la pena ascoltare, senza pregiudizi, perchè come nel ciclo di Krebs, tutto torna al punto di partenza.

La tracklist

1) Double fire
2) Genuine times
3) 24 Spindle Jenny
4) Midnight knoockers
5) Charcoal
6) Ryan & the worms
7) A walk to lose your blues
8) Oh rake
9) Keep on tangle
10) Roll on ice
11) Evening echo






 Articolo letto 710 volte


Pagina stampabile