Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Ai canali 45 e 55 del digitale terrestre della Sony interessate Mediaset, Viacom, Fox ed anche De Agostini
 

www.fanzine.net
 Interviste
•16/02 - Lora & The Stalkers: tra punk, rock'n roll e new wave
•31/01 - Irama a Sanremo per raccontare la violenza sulle donne
•28/01 - Tra numeri primi e robot rock indie: ecco Le Frequenze di Tesla ..
(altre »)
 
 Recensioni
•18/02 - Progetto Panico: Universo n.6
•18/02 - Earth to Ashes Earth to Ashes (autoproduzione) – Una bella rinconferma…
•17/02 - Giulio Casale - Inexorable (Vrec, 2019) Un grande ritorno!!
(altre »)
 
 Comunicati
•19/02 - Caba#Lo.Co & Cinici Sapori, rassegna di cabaret musicale al Circolo Arci di Osnago dal 23 Febbraio al 13 Aprile 2019
•18/02 - Jova Beach Party, attivato il tavolo tecnico tra Guardia Costiera e WWF
•18/02 - AIR - Artisti in Residenza il 18 febbraio all'Auditorium di Roma
(altre »)
 
 Rumours
•19/02 - Tufello World Festival: il 22 Febbraio concerto di Ousmane Coulibaly
•18/02 - Mahmood vince anche il Festival della stampa e del media
•18/02 - La tribute band sui Nirvana piu' famosa negli States a Marzo in tour in Italia
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 04/02/2019 alle 09:08:35
March. Safe & Unsound (Cello Records)
di Beatrice Bonato
Pop senza sbavature per non cadere troppo nella banalità a cui purtroppo siamo abituati.

March. ed il suo “Safe & Unsound” mostrano come si può esser pop senza sbavature per non cadere troppo nella banalità a cui purtroppo siamo abituati.

Il disco, prodotto egregiamente in ogni minimo dettaglio, risulta essere un valzer sonoro dove l’artista, passando da una parte all’altra incontra il suo vero “sé”, tra brani a volte diversi tra di loro ed a volte simili. March. riesce a trasmettere un senso di freschezza e “popolarità” con la sua musica, quasi mai cupa o catartica, instillando sempre una vena di “ottimismo” in tutto ciò che ci fa ascoltare anche a livello sonoro, dove le armonie e le atmosfere si intrecciano tra di loro sputando fuori un disco niente male che non si concede quasi mai un attimo di riposo.

“Safe & Unsound” è un album da gustare e da non ascoltare superficialmente, perché ogni ascolto potrebbe regalare sorprese diverse e sorprendere anche chi non crede più in un determinato genere musicale perché ormai orientato verso un mondo più “indie”.

In conclusione, March. è un’artista da tenere d’occhio e da seguire senza ombra di dubbio, pur riconoscendo che i margini di miglioramento sono ancora tanti e dovranno essere raggiungi e superati.









 Articolo letto 223 volte


Pagina stampabile