Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Ai canali 45 e 55 del digitale terrestre della Sony interessate Mediaset, Viacom, Fox ed anche De Agostini
 

www.fanzine.net
 Interviste
•16/02 - Lora & The Stalkers: tra punk, rock'n roll e new wave
•31/01 - Irama a Sanremo per raccontare la violenza sulle donne
•28/01 - Tra numeri primi e robot rock indie: ecco Le Frequenze di Tesla ..
(altre »)
 
 Recensioni
•20/02 - Marte - Metropolis in my head (Libellula) un rock rampante tutto al femminile
•20/02 - Stanza singola: l’album di debutto da solista di Franco126
•20/02 - Gwyn Ashton Solo Elektro (autoproduzione) – Quando hai una chitarra in mano…
(altre »)
 
 Comunicati
•21/02 - XVII Premio Fabrizio De Andrè, ecco i finalisti
•21/02 - Alex Ricci degli Apres La Classe: esce con il suo nuovo singolo decisamente di pop soul elettronico
•21/02 - Queen, il 23 e 24 febbraio programmazione speciale su VH1
(altre »)
 
 Rumours
•21/02 - Mahmood sabato 23 febbraio a Gulp Music (Rai Gulp)
•21/02 - La parte mancante, esce il disco di inediti di Francesco Di Giacomo
•20/02 - Noemi canta Vanoni nella soundtrack di Domani è un altro giorno
(altre »)
Notizie
Pubblicato il 13/02/2019 alle 15:32:04
Secondary Ticketing: assolta Live Nation
di Manuela Ippolito Giardi
Live Nation Italia comunica l’assoluzione da parte del Giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Milano con formula piena “perché il fatto non sussiste” di Roberto De Luca, Antonella Lodi e Corrado Rizzotto.

Live Nation Italia comunica - con grande soddisfazione – l’assoluzione da parte del Giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Milano con formula piena “perché il fatto non sussiste” di Roberto De Luca (nella foto), Antonella Lodi e Corrado Rizzotto rispettivamente Presidente e Amministratori Delegati della Società, nel processo che li ha visti coinvolti in merito a presunte irregolarità nella vendita di biglietti on line.

Il team di avvocati, che ha seguito Live Nation durante il procedimento, guidato da Paolo Siniscalchi e Alberto Mittone, commenta "E' stato dimostrato che non vi era alcuna rilevanza penale nel comportamento dei nostri assistiti e anche l'impossibilità di trasferire il contenuto di una trasmissione televisiva in un processo penale”.

“Si chiude così una parentesi di oltre due anni e mezzo durante la quale sono stato sempre fiducioso e convinto della correttezza del nostro operato. Questa sentenza ci rende finalmente piena giustizia e non può che renderci felici. Ringrazio i nostri avvocati per il lavoro svolto” questo il commento di Roberto De Luca.





 Articolo letto 233 volte


Pagina stampabile