Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La tutela del prodotto autoctono: la polemica su Mogol e le quote di musica italiana..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•07/03 - Sage, Croazia e storia.
•05/03 - Wyatt Earp: pistole, alcool e rock'n'roll!!
•03/03 - Dalla Russia una gelida folata di Heavy Metal…
(altre »)
 
 Recensioni
•25/03 - Will Ludford Addicted (autoproduzione – promo) – Il suono gentile
•24/03 - HOFAME - Un istante (Goodfellas) il nuovo linguaggio del pop
•23/03 - Anna Ox - Back air falcon dive (Audioglobe)
(altre »)
 
 Comunicati
•26/03 - Francesco Taskayali il nuovo album è Homecoming
•25/03 - Tornano i Metrò con il primo album
•25/03 - Ernia, il 27 marzo esce il nuovo singolo Certi giorni
(altre »)
 
 Rumours
•25/03 - Ex-Otago, in radio il singolo con Jack Savoretti
•24/03 - Francesco Renga, in radio L'odore del caffè in attesa del nuovo album
•24/03 - Achille Lauro, il 12 aprile esce 1969
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 27/02/2019 alle 00:01:33
Maze of Heaven Promo-Stuff (autoproduzione) – Uniti si vince
di Emanuele Gentile
Nuovo supergruppo italiano formato su iniziativa del talentuoso tastierista Andrea de Paoli.

Nuovo supergruppo italiano formato su iniziativa del talentuoso tastierista Andrea de Paoli.

Mi piace l’idea che la musica unisca i talenti di vari musicisti in modo da creare qualcosa di interessante e bello. Sembra questo il leit-motiv che ha portato alla fondazione dei Maze of Heaven, un gruppo che riunisce dei musicisti in possesso di un curriculum professionale di assoluto prestigio.

Vogliamo parlare, ad esempio, di Andrea de Paoli? Un tastierista che ha prestato la sua opera e le sue capacità a band quali Labyrinth, Vision Divine, Shadow of Steel, Vivaldi Metal Project e tanti altri ancora. Oppure di Frank Caruso? Un chitarrista/produttore che ha suonato con Arachnes, String 29 e Vivaldi Metal Project. Od ancora, Riccardo Rebughini, Rob Iaculli, Marco Scorletti, Letizia Merlo e Morgan de Virgilio? Tutti musicisti di comprovata esperienza e talento.

Come primo passo – intendo dire dal punto di vista discografico – è stato prodotto questo primissimo materiale promozionale composto da quattro brani. Quattro brani che rappresentano gli assi principali del sound dei Maze of Heaven. Le coordinate del gruppo, infatti, sono varie e hanno differenti coloriture. Esse veleggiano fra un Progressive Metal non proprio melodico e un Power Metal d’assalto. Quindi, un sound davvero cangiante, per nulla monotono e che permette ad ogni elemento di far valere le proprie capacità.

Infatti, i due cantanti si alternano con gusto e precisione, i giochi di chitarre non sono mai fini a se stessi, la base ritmica concede la possibilità di fare tutto quello che si vuole e, infine, le tastiere che ci regalano momenti di grande musicalità. Inoltre, per essere materiale promozionale la registrazione è altamente professionale. Tutti i suoni si sentono in maniera netta e puntuale.

Il giudizio, basandoci sul materiale ascoltato, non può che essere positivo. Quando sarà pronto dell’altro materiale in modo da avere una visione più completa ed esaustiva della proposta musicale dei Maze of Heaven? E’ certo che il gruppo è già pronto per l’album di esordio. Su questo non ci piove.

Tracks-list:

“Dreams”;
“Hands”;
“Heavy Metal Bastet”;
“Ice in the Sky”.





 Articolo letto 512 volte


Pagina stampabile