Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La tutela del prodotto autoctono: la polemica su Mogol e le quote di musica italiana..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•18/04 - Closer: guardando al futuro!
•13/04 - I Desounder sono sicuri: cambiare il mondo con il rock? Si può fare.
•10/04 - Alex De Vito presenta Io sono fuori
(altre »)
 
 Recensioni
•18/04 - Il negozio di musica di Rachel Joyce, un'appassionante favola moderna
•17/04 - Megàle: Imperfezioni (Area51 Records)
•16/04 - KrashKarma Morph (Splitnail Records) – Industrial evoluto
(altre »)
 
 Comunicati
•19/04 - Giorgia apre a Genova il Festival internazionale di Nervi
•19/04 - Festival Popolare Italiano, dal 25 aprile al Teatro Villa Pamphilj a Roma
•19/04 - Achille Lauro sabato 20 aprile a Gulp Music (Rai Gulp)
(altre »)
 
 Rumours
•19/04 - Boomdabash ft. Cupido & Portusclan El Tigre on air con Que Te Enamores
•17/04 - Campusband 4 Musica e Matematica con Mogol, Mussida e Lavezzi
•16/04 - Chiara Galiazzo annuncia il nuovo singolo Pioggia Viola con J-Ax
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 15/04/2019 alle 00:01:33
Distruzione Inumana (Jolly Roger Records) – Ossessioni funebri…
di Emanuele Gentile
Dopo la ristampa del fondamentale “Endogena” tempo di cose nuove in casa Distruzione.

Dopo la ristampa del fondamentale “Endogena” tempo di cose nuove in casa Distruzione.

I nostri lettori avranno certamente letto la recensione riguardante la ristampa del fondamentale album “Endogena”. Un album di Death Metal che ha contribuito in maniera determinante alla scena Death Metal nazionale e che all’estero è parecchio considerato. Tutto questo grazie alla valida Jolly Roger Records. Il loro ultimo album, invece, risale al 2015 ed era intitolato semplicemente “Distruzione”.

Prima di parlare dell’Ep “Inumana” alcune note biografiche sui Distruzione. Fondati nel 1990 a Parma ed esordiscono nel 1992 con un Ep intitolato “Olocausto Cerebrale”. Quattro anni dopo ecco l’album di esordio. E che esordio! “Endogena”. Pubblicato addirittura dalla Polygram. Allora le major italiane si interessavano della scena Rock italiana…ora tutto è finito. Nel 2000 abbiamo l’album “Pianeta Dissolvenza” seguito cinque anni dopo da “Malicidium”. L’anno scorso il nuovo album “Distruzione” per conto della Jolly Roger Records.

L’Ep “Inumana” vede l’esordio alla batteria del nuovo dramme Emanuele Collato già Bulldozer e Death Mechanism. Contiene due inediti più tre brani live. “Inumana” è stato preceduto dal video di “La Torre della Muda”. Cosa dire? Che i Distruzione sono sempre i Distruzione. I nuovi brani contengono tutti il tipico trademark della band parmense. Ossia un Death Metal molto potente e violento allo stesso tempo. Un Death Metal privo di fronzoli e per nulla interessato ad inutili orpelli. Si va al sodo, eccome! Inoltre, quel cantato in italiano rende del tutto particolare il loro sound. Anzi conferisce all’intero sound un nota ancora più violenta e malefica.

Insomma, “Inumana” è un Ep davvero prezioso che riconferma i Distruzione al top della scena Metal nazionale e che ci fa venire voglia di ascoltare un nuovo album da parte loro. A proposito…quando esce? Si attende, fiduciosi ed impazienti, una rispsota.

Tracks-list:

"Uomini Contro Uomini";
"La Torre della Muda";
"Stultifera Navis" (live);
"Ossessioni Funebri" (live);
"Senza Futuro" (live).





 Articolo letto 365 volte


Pagina stampabile