Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Dateci ancora dello swing! Dallo show con Renzo Arbore al festival fiorentino …con il coraggio di Don Abbondio!
 

www.fanzine.net
 Interviste
•19/11 - Quel contrabbasso umano di Max Pezzali, tra la seconda generazione punk rock inglese e le nuove canzoni alla radio
•02/11 - Un maestro mai Fermo: Sergio Ciccoli.
•31/10 - Monkey Tempura, jazz contemporaneo e moderno: ne parliamo con Francesco De Palma ..
(altre »)
 
 Recensioni
•14/12 - Unoauno - Cronache Carsiche (Ribéss Records / Audioglobe)
•14/12 - Paul Pedana, un emergente 'alieno' nell'italo-pop
•12/12 - Silenzio Profondo – Silenzio Profondo (Andromeda Relix/GT Music, 2017)
(altre »)
 
 Comunicati
•15/12 - I Ciuffi Rossi sabato 16 dicembre a Gulp Music (Rai Gulp)
•14/12 - Audio 2, nuovo singolo con Libero come un aliante
•14/12 - Classifiche dei dischi, FIMI annuncia novità da gennaio
(altre »)
 
 Rumours
•15/12 - Adotta un canto all'Auditorium di Roma il 15 e 16 dicembre, da Alan Lomax a De Martino e Carpitella
•14/12 - Traindeville, esce il secondo disco Caffe' Fortuna con ospiti Amy Denio, Edoardo Inglese e Stefano Saletti
•12/12 - Jovanotti, Oh, Vita! è primo in classifica
(altre »)
Comunicati
Pubblicato il 22/06/2004 alle 08:47:55
La magia del Kronos Quartet all'Auditorium di Roma
di Antonio Ranalli
Venerdì 25 giugno, alle ore 21, all'Auditorium Parco della Musica di Roma, si esibirà il Kronos Quartet.

Il celeberrimo Kronos Quartet arriva all’Auditorium Parco della Musica. L’ensemble, composto da David Harrington (violino), John Sherba (violino), Hank Dutt (viola) e Jennifer Culp (violoncello), si esibirà venerdì 25 giugno, alle ore 21, nella sala Settecento dell’Auditorium Parco della Musica.
<> ha detto David Harrington fondatore del Kronos Quartet, oggi una delle voci più importanti per la diffusione della musica contemporanea. Dopo aver suonato il violino in un orchestra canadese per evitare la chiamata alle armi, Harrington tornò alla sua Seattle dove ebbe una folgorazione. Il musicista racconta: <>. Il ventiduenne Harrington telefonò a Ken Benshoof con il quale da ragazzo aveva studiato composizione: <> annunciò al suo amico. Benshoof rispose con un suo pezzo “Travelling Music” e il Kronos Quartet si esibì per la prima volta in un programma che includeva i due lavori (più il terzo quartetto di Bartók e le Sei Bagatelle di Webern) al North Seattle Community College di fronte ad un pubblico di amici e familiari. Da allora Harrington non ha più smesso di telefonare a compositori e ad oggi trent’anni dopo il Kronos Quartet ha contribuito alla creazione di oltre quattrocento nuovi quartetti per archi. Sin dall’inizio c’è stata la decisione di concentrarsi esclusivamente sulla musica contemporanea lavorando con i suoi compositori più significativi. Dal 1975 al 1977 l’ensemble fu in residenza all’università in Geneseo a New York per poi decidere che il quartetto aveva bisogno di un clima di libertà e sperimentazione che incoraggiasse l’esplorazione di nuovi lavori. Si stabilirono allora a San Francisco dove ancora oggi risiede tutto lo staff e la loro organizzazione. Nel 1980 allargarono la loro attività intorno nella baia di San Francisco e già alla metà degli anni ’80 il Kronos Quartet aveva consolidato una struttura di regolari commissioni che ha aperto il gruppo a un mondo di relazioni che sono nate e si sono consolidate con il passare degli anni. Si stabilirono poi in residenza allo Shoenberg Institute di Los Angeles e da allora hanno suonato ovunque dalla Carnegie Hall a Central Park, dalla Scala al Montreux Jazz Festival. Le loro numerose incisioni hanno ricevuto svariati riconoscimenti facendo conoscere la musica contemporanea e i compositori d’oggi al pubblico di tutto il mondo. Il repertorio spazia da Shostakovich, Webern, Bartok e Ives a Astor Piazzolla, John Cage, Raymond Scott e Howlin’Wolf. Quando possibile i componenti del Kronos Quartet hanno sempre cercato di lavorare a stretto contatto con i compositori da eseguire: <> ha detto Harrington. Attualmente il gruppo lavora con compositori come John Adams, Franghiz Ali-Zadeh, Diamanda Galas, Osvaldo Golijov, Steven Mackey, Gabriela Ortiz, Steve Reich, Somei Satoh, Guo Wenjing.

Biglietto unico 18 euro (senza diritto di prevendita).

Per informazioni: tel. 199.109.783

 Articolo letto 393 volte


Pagina stampabile