Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Un nuovo dominio (rock e comunicativo) per Giancarlo Passarella
 

www.fanzine.net
 Interviste
•02/07 - Intervista a Michela Benaglia, direttore artistico del festival Young 'n Town che parte oggi
•01/07 - Marina Rei festeggia 20 anni dal suo primo disco con un concerto speciale
•25/06 - Il duo Nu-shu, tanti live e ora, finalmente, il debutto discografico...
(altre »)
 
 Recensioni
•29/06 - Attribution - Why not (autoprodotto)
•28/06 - Volerock Festival a Moncigoli: una tre giorni di pane, amore e aggregazione rock
•27/06 - Stefano D’Orazio dei Vernice: Ci vediamo all’inferno (RGB)
(altre »)
 
 Comunicati
•03/07 - C'est irréparable, su Musicalnews.com il video di Greta Panettieri
•03/07 - Ottanta! Enrico Intra festeggia in concerto alla Casa del Jazz
•03/07 - Presentata la nuova stagione del Teatro dell'Opera di Roma
(altre »)
 
 Rumours
•03/07 - Tornano i The Libertines la band di Pete Doherty e Carl Barat
•02/07 - Foodstock, cibo e musica di scena a Salerno
•02/07 - Zero Assoluto, in radio L'amore comune
(altre »)
Comunicati
Pubblicato il 22/09/2004 alle 21:00:39
A Lampedusa O’ Scia’, odori, suoni, colori d’Isole d’Altomare con Barbarossa e Baglioni
di Antonio Ranalli
La musica italiana per riflettere sull’emergenza immigrazione. Dal 23 al 25 settembre a Lampedusa la seconda edizione di “O’Scia’”. Luca Barbarossa ospite sabato 25: in programma un duetto con Claudio Baglioni e alcune canzoni contro il pregiudizio.

Anche Luca Barbarossa tra gli artisti ospiti di “O’ Scià: Odori, Suoni, Colori delle Isole d’Altomare”, festival-laboratorio permanente, che si sta svolgendo nell’isola di Lampedusa, ideato e promosso da Claudio Baglioni, giunto, quest’anno, alla sua seconda edizione. Tre giorni di musica a Lampedusa, cuore tormentato delle Pelagie, per riflettere sul drammatico fenomeno dell’immigrazione clandestina, insieme ad alcuni tra gli artisti più rappresentativi del panorama italiano, tra questi Luca Barbarossa. “Lampedusa è un posto meraviglioso”, dice il cantautore romano. “Onore a Baglioni che ha saputo e voluto organizzare un festival proprio lì. Ho accettato volentieri di partecipare perché l’isola paga oggi la drammaticità storica che stiamo attraversando, il dramma dell’immigrazione clandestina, di coloro che emigrano per necessità, per la fame e le guerre. Oggi siamo in lotta anche sui termini: non accetto l’idea di definire un essere umano “clandestino”, può esserlo su Marte, non sulla Terra! Siamo in balìa di atteggiamenti estremi: pensiamo che gli altri costituiscano per noi un pericolo”. E Barbarossa aggiunge sul festival che “ci saranno collaborazioni tra gli artisti, ad esempio farò un duetto con Baglioni, stiamo pensando cosa possiamo cantare insieme! Certamente, farò “Al di là del muro”, una canzone contro il pregiudizio, contro le barriere psicologiche. Suonare a Lampedusa ha anche un valore simbolico”. Tra gli altri artisti che hanno confermato la loro partecipazione solidale, Edoardo Bennato, Enrico Brignano, Luca Carboni, Niccolò Fabi, Eugenio Finardi, Irene Grandi, Enzo Iachetti, Raf, Ron, Enrico Ruggeri e Andrea Mirò. Il festival è prodotto e organizzato da Bag, Friends & Partners e il Sestante, con spettacoli aperti a tutti sulla spiaggia della Guitgia, in collaborazione con gli enti dell’isola.

 Articolo letto 4634 volte


Pagina stampabile