Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
Ai canali 45 e 55 del digitale terrestre della Sony interessate Mediaset, Viacom, Fox ed anche De Agostini
 

www.fanzine.net
 Interviste
•16/02 - Lora & The Stalkers: tra punk, rock'n roll e new wave
•31/01 - Irama a Sanremo per raccontare la violenza sulle donne
•28/01 - Tra numeri primi e robot rock indie: ecco Le Frequenze di Tesla ..
(altre »)
 
 Recensioni
•16/02 - Randevu - Omonimo (Bassa Fedeltà rec.), la rivoluzione dolce del rock continua
•16/02 - Dogmate Dual (Music Up Records Studio/Murdher Records/Riccardo Rosini Management) – A noi interessa menare…
•15/02 - No regrets - Frances P tra soul e R&B con un pensiero a Janis Joplin
(altre »)
 
 Comunicati
•16/02 - I Sudoku Killer di Caterina Palazzi presentano Asperger al Klang di Roma
•14/02 - Gli Uncledog tornano con Passion Obsession
•14/02 - Pierdavide Carone e Dear Jack sabato 16 febbraio a Gulp Music
(altre »)
 
 Rumours
•14/02 - Einar, il 15 febbraio esce Parole Nuove
•14/02 - I milanesi Thema in gara al Festival Internacional de la Canción de San Francisco in Cile
•14/02 - Superstar, il nuovo brano di Clara Marvulli ossia Clara Marv, produzione griffata Honiro Ent ..
(altre »)
Recensioni
Pubblicato il 03/02/2006 alle 13:56:41
Crucified Barbara: In distorsion we trust (GMR Music)
di Paolo Ansali
Il primo album delle Crucified Barbara le conferma tra le rivelazioni del metal scandinavo del 2006, rock'n'roll e niente ballads!

Anche se sono al primo disco le Crucified Barbara hanno le idee ben chiare sul loro sound e riescono ad amalgamare influenze e stili diversi, che vanno dai Motorhead ai Pantera. Dietro il look da avvenenti biker le quattro ragazze di Stoccolma hanno un' anima da vere rockeuse, ci danno dentro senza troppe moine, sia in studio che nei live. Gli undici brani di "In distorsion we trust"(GMR Music) suonano potenti e caldamente vintage, non superano i tre minuti, secondo il motto "breve ma intenso" tipico del punk, e vanno giù come una buona birra. La rivelazione del gruppo è la mora Mia "Coldheart" Karlsson che viene dal thrash e si sente. Voce graffiante e una buona tecnica sulla Flyng V, ha uno stile più affine a James Hatfield che a Courtney Love. Da vita a efficaci riff doppiati dall'altra chitarrista Klara Force, mentre la drummer Nicky Wicked e Ida Evileye al basso hanno il motore di una Harley Davidson. Non mancano momenti accattivanti, vedi "Losing the game" e "Rock'n'roll bachelor" pubblicati su singolo e disponibili in video sul sito, ma le ballads sono abolite e tracce come "Motherfucker" e "Play me hard" non hanno nulla di invidiare ai colleghi più tosti. Le Crucified Barbara sono le eredi di female-band storiche come le mitiche Girlschool, con cui condividono la passione per i Motorhead. La cover del classico "Killed By Death" è un caloroso omaggio al grande Lemmy presente nel tribute-CD "St.Valentines Day Massacre". Una radio svedese la ha elette miglior gruppo emergente della scena heavy scandinava e ci trova pienamente d'accordo, soprattutto dopo aver avere visto il tour italiano. La data romana al Jailbreak ha fatto il pienone e dopo lo show birra, autografi e foto ricordo per tutti!

Track list:
1. Play Me Hard (The Bachelor’s Guitar)
2. In Distortion We Trust
3. Losing The Game
4. Motorfucker
5. I Need A Cowboy From Hell
6. My Heart Is Black
7. Hide ‘Em All
8. Going Down
9. I Wet Myself
10. Rock’n’Roll Bachelor
11. Bad Hangover


 Articolo letto 10538 volte


Pagina stampabile