Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La tutela del prodotto autoctono: la polemica su Mogol e le quote di musica italiana..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•18/04 - Closer: guardando al futuro!
•13/04 - I Desounder sono sicuri: cambiare il mondo con il rock? Si può fare.
•10/04 - Alex De Vito presenta Io sono fuori
(altre »)
 
 Recensioni
•18/04 - Il negozio di musica di Rachel Joyce, un'appassionante favola moderna
•17/04 - Megàle: Imperfezioni (Area51 Records)
•16/04 - KrashKarma Morph (Splitnail Records) – Industrial evoluto
(altre »)
 
 Comunicati
•23/04 - Cranberries, In The End l'ottavo e ultimo album
•23/04 - Piero Pelù a novembre in tour con i Bandidos
•19/04 - Giorgia apre a Genova il Festival internazionale di Nervi
(altre »)
 
 Rumours
•23/04 - Vinicio Capossela on air Il povero Cristo
•23/04 - Emma Muscat e Biondo insieme in Avec Moi
•19/04 - Boomdabash ft. Cupido & Portusclan El Tigre on air con Que Te Enamores
(altre »)
Pubblicato il 21/03/2006 alle 14:06:54
Il ritorno di Garbo dal vivo con Giallo Elettrico
di Alessandro Sgritta
Mercoledì 22 marzo al Rashomon di Roma il cantautore milanese Garbo, una figura storica della new wave italiana, ritorna in concerto per presentare il suo ultimo disco "Giallo Elettrico" (distribuzione Venus), di seguito le altre date...

Mercoledì 22 marzo al Rashomon di Roma il cantautore milanese GARBO, una figura storica della new wave italiana, ritorna in concerto per presentare il suo ultimo disco "Giallo Elettrico" (distribuzione Venus), di seguito le altre date...

La musica di Garbo trasuda ricerca e pop decadente. La sua è una figura marginale ma importante e a suo modo unica nel panorama musicale italiano.

GARBO (al secolo Renato Abate) nasce nel 1958, a Milano. Studia armonia e composizione, assorbe il pop-rock dalle tinte decadenti, guarda oltre gli angusti confini dell'Italia degli anni di piombo: quando tutte queste esperienze maturano in una forma, Garbo debutta nel 1981 con "A Berlino…Va Bene". Un disco moderno che ibrida cantautorato, David Bowie e Smiths e che parla della nevrosi e dell'indifferenza di una società in crisi. Inizia anche la sua tournée insieme ad un collaboratore d'eccezione: Franco Battiato.
L'anno seguente il musicista torna con "Scortati", che si apre a sonorità più internazionali e rivolte al futuro. Nel 1983 duetta con la splendida voce di Antonella Ruggiero dei Matia Bazar nel singolo "Quanti Anni Hai?". Poi, nel 1984, Garbo partecipa al Festival di Sanremo e con "Radioclima" vince il premio della critica. È la consacrazione.

Per il suo quarto album Garbo sceglie di cambiare major: dalla EMI passa alla Polygram e pubblica "Il Fiume" (1986) e "Manifesti" (1988). Nel 1989, in cerca di indipendenza e libertà creativa, passa all'indipendente Kindergarten e gli effetti positivi di questa nuova collaborazione si sentono in "1.6.2." (1990), un album intriso del suo classico pop e di sperimentazioni musicali e linguistiche. Il live "Garbo E Il Presidente" (1991) conferma la nuova via intrapresa.
Il tarlo che muove Garbo è il controllo totale della produzione, la necessità di curare in autonomia ogni aspetto della sua musica. Per questo motivo, insieme ad alcuni collaboratori, nel 1992 vara la casa discografica Discipline e la battezza un anno dopo con due dischi: l'inedito "Macchine Nei Fiori" e "Cosa Rimane…Rivisitazioni (81-91)", in cui rilegge alcuni suoi brani del passato indirizzando la ricerca verso musicalità più orientali. L'incanto d'Oriente agisce anche in "Fuori Per Sempre" (1995), denso di temi poetici ed esistenziali.

Nel 1997 Garbo pubblica "Up The Line (The Virtual Sound, Word And Image)", un'altra tappa della sua sperimentazione, contemporanea alla fondazione del movimento del 'Nevroromanticismo', che raccoglie gli scrittori Isabella Santacroce, Tommaso Labranca, Tiziano Scarpa, Niccolò Ammaniti, Aldo Nove e altri 'Cannibali'. L'atmosfera decadente permea anche "Grandi Giorni" (1998), come sempre incentrato sulle inquietudini e le problematiche del nuovo millennio.
Dopo la raccolta "Garbo I Successi" (1999), il musicista si prende ben tre anni prima di pubblicare "BLU" nel 2002: "Blu come le sere che stanno arrivando, – dice Garbo - Blu come i viaggi di notte, Blu come le luci artificiali, Blu come il senso che ho della profondità, quella che non ha mai fine".

Il 2 settembre 2005 vede la luce "GIALLO ELETTRICO", anticipato dal singolo "Onda Elettrica" al cui video partecipano molti degli amici vecchi & nuovi, tra cui spicca il nome di Boosta dei Subsonica con il quale Garbo aveva collaborato per il progetto "Iconosclast".
Al disco hanno partecipato Marco "Morgan" Castoldi (che ha scritto il testo di "Andarsene";), Luca Urbani (ex Soerba) che ha scritto, insieme a Garbo, le musiche di "Andarsene" e testi e musiche di "Io non miglioro", e Carlo Belotti (Delta V), che ha scritto la musica di "Garbo".




I concerti che seguono e che saranno aggiornati di volta in volta prevedono 2 live set differenti: il primo con formazione estesa e che prevede la partecipazione di Fluo + Ottodix, la seconda che è un live set elettronico, invece con la partecipazione di Ottodix + Ramon (Fluo).


22 Marzo - ROMA - Centro Culturale Rashomon - Via degli Argonauti 16 -
elettro set
E.F. Live presenta: GARBO + Elettronoir
Ingresso: € 10,00 - € 8,00 con prenotazione


23 Marzo - NAPOLI - Duel Beat - elettro set

24 Marzo - MASSA - Tago Mago - elettro set

25 Marzo - BELVEDERE LANGHE (CUNEO) - Tapas - elettro set

5 Aprile - PADOVA - Banale - live set

8 Aprile - GRANDATE (COMO) - Freak - live set

21 Aprile - CAGLIARI - Fabrik - elettro set

24 Aprile - TORINO - Noise - elettro set
con la partecipazione di Carmilla


 Articolo letto 5200 volte


Pagina stampabile