Musical NewsMusicalNews
  Cerca

MusicalNews: le notizie che gli altri non hanno! - real news by true fans for hot peopleCOLLABORA CON NOI
 Editoriale
La tutela del prodotto autoctono: la polemica su Mogol e le quote di musica italiana..
 

www.fanzine.net
 Interviste
•07/03 - Sage, Croazia e storia.
•05/03 - Wyatt Earp: pistole, alcool e rock'n'roll!!
•03/03 - Dalla Russia una gelida folata di Heavy Metal…
(altre »)
 
 Recensioni
•20/03 - St. Madness Bloodlustcapades (autoproduzione - promo) – Heavy Metal Heavy Metal
•18/03 - Spartan Warrior Hell to Pay (Pure Steel Records) – Il ritorno del guerriero spartano…
•17/03 - Jena Lu - Le dita nelle costole (I Dischi del Minollo), il rock acustico che nasce negli anni 90
(altre »)
 
 Comunicati
•19/03 - Noa, il nuovo album è prodotto da Quincy Jones
•18/03 - Mercoledi' 20 Marzo 2019 esce Non C'e' Un Cazzo da Ridere, disco dei napoletani TheRivati
•17/03 - Esce l'8 Aprile per MiaCameretta Records il quarto disco dei ravennati The Doormen
(altre »)
 
 Rumours
•19/03 - Morgan apre la rassegna A tu per tu con...al Teatro Golden di Roma
•18/03 - Alan Stivell torna in Italia per tre date a marzo con la Electric Band
•15/03 - Dimartino presenta Afrodite in tour, ultime date a Roma e Bologna
(altre »)
Notizie
Pubblicato il 28/12/2006 alle 15:13:28
Domenica 31 Dicembre non perderti Provaci Ancora Nait, reportage del Tg2 Dossier dal 1946 al 1964
di Giancarlo Passarella
Le nostre orchestre si esibivano alla Carnagie Hall di New York, allo stadio di Mosca, all’Olympia di Parigi e da quel mondo sconosciuto uscirono il pianista Enzo Jannacci, il sassofonista Luigi Tenco ed i chitarristi Giorgio Gaber e Lucio Battisti.

Le nostre orchestre si esibivano alla Carnagie Hall di New York, allo stadio di Mosca, all’Olympia di Parigi e da quel mondo sconosciuto uscirono il pianista Enzo Jannacci, il sassofonista Luigi Tenco ed i chitarristi Giorgio Gaber e Lucio Battisti.

Michele Bovi colpisce ancora. Il Capo Redattore Centrale del TG2 ci informa di questo suo nuovo speciale, dopo quello che vi abbiamo consigliato per celebrare i 50 anni del rock'n'roll. Di solito un freddo comunicato stampa non gronda di passione, ma provate un po' ad usare la macchina del tempo e proiettiamoci negli ambienti fumosi dei Night Club, realta' che ci accorgiamo di non conoscere per niente...



MUSICISTI ITALIANI, RE DELLA NOTTE
da Renato Carosone a Lucio Battisti
“PROVACI ANCORA, NAIT”
Tg2 Dossier, domenica 31 dicembre, ore 18.05 su Raidue

C’è stata un’epoca in cui i musicisti italiani erano i più apprezzati e richiesti in tutto il mondo, pari soltanto ai colleghi americani. Le nostre orchestre si esibivano alla Carnagie Hall di New York, riempivano lo stadio di Mosca, erano la principale attrazione all’Olympia di Parigi, venivano acclamate per le strade di Londra proprio come anni più tardi sarebbe accaduto ai Beatles.
Erano le formazioni italiane di night-club, dirette da capi-orchestra che si chiamavano Bruno Quirinetta, Armandino Zingone, Renato Carosone, Riccardo Rauchi, Fred Buscaglione, Bruno Martino e tanti altri ancora. “Provaci ancora, Nait” è il titolo del reportage realizzato da Michele Bovi per Tg2 Dossier (in onda domenica 31 dicembre, ore 18.05 su Raidue). E’ la storia del Night-Club italiano – dal 1946 al 1964, ovvero dall’immediato dopoguerra all’esplosione del fenomeno beat – di un genere di intrattenimento che affascinò la buona borghesia negli anni del boom economico e che rappresentò una stagione irripetibile di risorse artistiche, sia musicali che di varietà: fantasisti, comici, ballerini e spogliarelliste.
Nei circa 300 night-club operanti nel nostro paese, palestre rigorose in cui l’orchestra suonava 6-7 ore per notte, si formarono anche molti protagonisti della canzone d’autore italiana, dal pianista Enzo Jannacci al sassofonista Luigi Tenco, ai chitarristi Giorgio Gaber e Lucio Battisti.

 Articolo letto 5270 volte


Pagina stampabile