Gli ZZ Top piangono la scomparsa di Dusty Hill

Il bassista Dusty Hill, uno dei membri del trio blues rock del Texas, gli ZZ Top, è morto nella sua casa di Houston. Lo ha annunciato la band. Aveva 72 anni. Nel loro post su Facebook, il chitarrista Billy Gibbons e il batterista Frank Beard hanno affermato che Hill è morto nel sonno. Non hanno fornito una causa della morte.

Nato come Joe Michael Hill a Dallas, lui, Gibbons e Beard hanno formato gli ZZ Top a Houston nel 1969. La band ha pubblicato il suo primo album, intitolato “ZZ Top’s First Album”, nel 1970. Tre anni dopo ha segnato il suo successo rivoluzionario, “La Grange”, che è un’ode al Chicken Ranch, un famigerato bordello fuori da una città del Texas con quel nome. La band ha pubblicato successi come “Tush” nel 1975, “Sharp Dressed Man”, “Legs” e “Gimme All Your Lovin” nel 1983, e “Rough Boy” e “Sleeping Bag” nel 1985. Il 2Worldwide Texas Tour” del 1976 della band, con il suo iconico palco a forma di Texas addobbato con cactus, serpenti e bovini dalle corna lunghe, è stato uno dei tour rock di maggior successo del decennio. La band è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame nel 2004. Ha detto il chitarrista dei Rolling Stones Keith Richards nell’introdurre la band alla Hall: “Questi ragazzi sono immersi nel blues, così come lo sono io. Questi ragazzi conoscono il loro blues e sanno come vestirlo. Quando li ho visti per la prima volta, ho pensato: ‘Spero che questi ragazzi non siano in fuga, perché quel travestimento non funzionerà”. Quel look – con tutti e tre i membri che indossavano occhiali da sole scuri e i due frontmen con barbe lunghe e sottili – divenne così iconico da essere il soggetto di un cartone animato del New Yorker e di una battuta nella popolare serie animata “The Simpson”.