Night Windows, le sonorità notturne di Alberto La Neve

Il silenzio riflessivo e solitario della notte in un viaggio ispirato dalle sensazioni scaturite da alcuni dipinti di Edward Hopper. Dopo l’omaggio a Jules Verne con Lidenbrock, Alberto La Neve prosegue il suo rapporto tra musica e arte con Night Windows, album ispirato e colto, le cui strutture apparentemente semplici diventano avvolgenti grazie alle idee mutuate dai numerosi ascolti di John Surman. Una influenza positiva che conduce il musicista calabrese a mettere in mostra la sua imponente personalità musicale.

Otto “Finestre notturne” che si aprono su paesaggi sonori lontani dal jazz convenzionale con i sassofoni soprano e tenore che sviluppano “traiettorie” immaginifiche ed eteree. Ogni linea melodica sembra espandersi nell’aria, lasciando una impronta emotiva grazie anche al consueto supporto dei loop mai troppo invadenti. Sin dalla traccia d’apertura, Manhattan Bridge Loop, ogni brano si muove tra fraseggi delicati e ipnotici.

E’ evidente quanto in ognuno di essi il musicista voglia dare un forte senso “musicale” alle opere di Hopper, famoso per i suoi ritratti della solitudine. Condizione quest’ultima che nel brano Room In Brooklyn viene condivisa con la sua compagna di vita, Fabiana Dota. L’unico brano vocale del disco può essere considerato un naturale punto di congiunzione con l’album precedente ma mostra quanto La Neve sia attento ad esplorare nuovi timbri, arricchendoli con mille sfumature.

A conferma di tutto ciò la superba tensione creata in Nighthawks in cui la sensazione di ascoltare una session di una big band formata da soli sassofoni, generata con il sostegno dei loop, esprime appieno la sua idea di ricerca e sperimentazione. Brano che contrasta con la rarefatta Morning Sun, chiusura di un disco che mette in risalto ancora una volta le eccellenti qualità compositive di Alberto La Neve, capace ancora una volta di trasportare l’ascoltatore in una spirale con cui trasmette vibrazioni positive.

Tracklist:
1. Manhattan Bridge Loop
2. New York Movie
3. Room In Brooklyn (voice Fabiana Dota)
4. Automat
5. Night Windows
6. Nighthawks
7. Chop Suey
8. Morning Sun

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *