recensioni

Le ultime Recensioni della nostra Redazione

  • Capraia: l’isola che c’é
    Palpitante inizio della XV edizione del Capraia Musica Festival organizzato fino dal 2006 dalla pianista e organista genovese Maria Grazia Amoruso. Sotto le stelle, nel suggestivo chiostro della Chiesa di Sant’Antonio, iniziale recupero di un edificio storico, hanno suscitato intense emozioni i maestri veneti Luis Lanzarini al sassofono soprano e contralto e Claudio Cecchetto alla … recensioni
    Leggi tutto
  • Marte – Fiesta, trasformazione ed evoluzione di una pop band
    Avevo già scritto di Martina Saladino quando pubblicò “Metropolis in my head” più di anno fa. Ora le cose sono un po’ cambiate. Marte non è più una cantante singola ma è un duo al femminile (con lei c’è Greta Arioni amica da una vita) e soprattutto si canta in italiano (quindi fui profetico tempo … recensioni
    Leggi tutto
  • Rebel Heart – 1918 (cd) rock metal 80’s di fabbricazione marchigiana
    Judas Priest, Pantera, Offspring, Ac/dc o R.J. Dio: sono queste le fonti di ispirazione per il combo Rebel Heart: il 6 Aprile li abbiamo intervistati, perchè ci era giunta la notizia che avevano pubblicato il nuovo album 1918 solo su YouTube e si tratta del loro secondo lavoro, dopo che due anni fa abbondanti ci … recensioni
    Leggi tutto
  • Giulio Casale – bootleg #3 (Vrec, 2020)
    Un semplice live album per Giulio Casale? No, è la fotografia di un’artista dalle tante facce creative, con un unico comune denominatore: il palco. Figura di riferimento del rock italiano, che sia fatto di chitarre elettriche o acustiche è indifferente, Giulio Casale dopo gli anni intensi degli Estra ha creato un nuovo se stesso, processo … recensioni
    Leggi tutto
  • Don Davis, da Matrix a X-Files
    Le sorelle Wachowski nel 1999  hanno concepito il film “Matrix”. Nel 1996 al Festival del Cinema di Venezia. Le registe erano presenti alla presentazione di “Bound- Torbido inganno” e a distanza di pochi minuti iniziò la proiezione di “Ghost in the shell” di Mamorou Oshii. Per chi conosce ogni sequenza del film “Matrix”, non c’è … recensioni
    Leggi tutto
  • Giulia Daici – Ancora Bianca (GD002) in fondo è semplice amare questa cantautrice
    Abita nella udinese Artegna e pubblica il nuovo album Ancora Bianca dopo sette anni dal disco in friulano Tal cîl des Acuilis: nel 2013 gli ha permesso di conquistare il secondo posto alle Targhe Tenco nella categoria miglior album in dialetto e lingue minoritarie. Facendo parte anche io del gruppo dei 200 giornalisti accrediti alle … recensioni
    Leggi tutto
  • Umberto Palazzo – L’Eden dei lunatici
    Volete un disco estivo? Ed allora non si può fare a meno di ascoltare il nuovo lavoro di Umberto Palazzo, “L’Eden dei lunatici”. Già musicalmente, Palazzo era “rispuntato” come autore della colonna sonora di “Lost in the city” qualche mese fa, in pieno lockdown. Questi due lavori sono il bignami musicale di Palazzo. Se lì … recensioni
    Leggi tutto
  • Yo-Yo Ma, da Ang Lee a Ennio Morricone
     “La tigre e il dragone” è un film di Ang Lee, con la colonna sonora curata da Tan Dum (premio oscar per la colonna sonora) che si è avvalso del vibrante violoncello di Yo-Yo Ma. La canzone finale “A Love Before Time” è cantata da Coco Lee. Tornando a Yo-Yo Ma non bisogna dimenticare che … recensioni
    Leggi tutto
  • Extrema – Headbanging forever (Rockshots / Universal 2019) up and down di buon thrash metal
    Up and down o side to side? Quali di questi due movimenti nascono spontanei dall’ascolto dell’ultimo disco di questa storica band italiana? Quando la Contempo Records mi comunicò che stava pubblicando il loro esordio Tension at the Seams, ho gioito: ero felice per loro, ma vedevo anche arrivare un pò di sano rock nella mia … recensioni
    Leggi tutto
  • Psychopathic Romantics – Bread and circuses (Limited vinyl edition 2019) pastoso rock extra special
    Quello giuntomi da Augusto De Cesare è un pacco dalla forma chiara: sicuramente contiene un 33 giri e deve aver incuriosito i giovani impiegati postali di Portici (Napoli), non abituati a confezioni così giganti e per di più spedito con l’uso di francobolli.. anche loro fonte di collezionismo! Ma ho fatto bene ad insistere con … recensioni
    Leggi tutto
  • Pymhaus – Pymhaus (Vrec, 2020)
    Milano. Anni ’80. Un pulsare continuo di energie artistiche. Da quel magma mai spento giungono fino a noi i Pymhaus. Dal cuore pulsante della Milano rock degli anni ’80, quando prima i Panama e poi gli E.I.R.E., danno vita a momenti cruciali per la scena underground della metropoli lombarda, arrivano confortanti segnali. Infatti dal 2008, … recensioni
    Leggi tutto
  • Rio presenta il suo primo album State of Mind
    Un album fuori dalle mode per Maurizio De Franchis, in arte Rio che, dopo tantissime collaborazioni ed esperienze musicali condivise anche con nomi del pop quali Tony Esposito e Gianni Bella, pubblica finalmente questo album che rispecchia il suo stile, la passione per i suoni soul e blues rivestita, in questo progetto, di piani elettrici, … recensioni
    Leggi tutto
  • Dal vinile a Spotify – Quello che resta sono le canzoni (People book, 2020) l’esperienza di Roberto Razzini della Warner Chappell
    Roberto Razzini è managing director di Warner Chappell Music Italiana: classe 1963, ha fatto la gavetta, percorrendo molte strade della discografia italiana.. Passai i mesi di Giugno e Luglio del 1978 a Milano, presso uno di quei grossisti che allora facevano da intermediario tra casa discografica e negozi specializzati.. Da questa esperienza (poeticamente potremo usare … recensioni
    Leggi tutto
  • Flavio Ferri – Altered Reality 8D (Vrec, 2020) – La fantascienza oggi
    Portare il futuro nelle nostre case. Ecco l’impresa realizzata da Flavio Ferri, musicista noto con i Delta V, con questo nuovo album, realizzato per la tecnologia audio 8D. Un album che nasce durante il lockdown, figlio di alcuni dischi nati all’istante nel silenzio di uno studio, nella profondità di droni, di loop, di note che … recensioni
    Leggi tutto
  • Maria Forte -Un re minore
    Quando ho messo il disco di Roberto Maria Forte, “Un re minore” nel mio stereo, credevo che si fossero sbagliati ad inviarmelo, in quanto il nome d’arte è solamente Maria Forte. Immaginate quindi il mio pensiero quando, al posto di una donna, ascolto la voce profonda di un uomo in un ambiente molto dark! Il … recensioni
    Leggi tutto