Mamma, lasciami dormire .. se puoi: le emozioni dalla lettura del libro Massimo Riva Vive! di Claudia Riva e Massimo Poggini

Il libro sullo storico chitarrista di Vasco Rossi (dai fans chiamato Massimimo) è stato edito dalla Baldini+Castoldi: fateci un pensiero per le prossime festività, ma anche se qualcuno tra i vostri amici è un fan scatenato del Blasco e si sta avvicinando quel suo compleanno che vi mette in difficoltà. Regalargli questo libro, significa sia raccontare la storia di un esile personaggio (ma solo fisicamente, non artisticamente o moralmente), ma anche ricreare quell’humus su cui il fenomeno Vasco Rossi ha potuto crescere e germogliare! La frase iniziale del titolo, riprende una delle memorabilie che puntellano il libro: infatti le 16 pagine centrali sono quelle dedicate alle foto e vi compare anche un “pizzino”, dove si leggono bene le parole di Massimo Riva (scritte su un foglio strappato ad un quaderno a quadretti) …Mamma, sono arrivato alle 6: x favore oggi lasciami dormire se puoi. Grazie…

Nella stessa pagina le foto di Massimo in piscina, Massino con sua sorella Claudia nella loro cameretta a Zocca, il chitarrista con la fidanzata Valeria ed alcuni scatti mentre fa il dj in un locale: questo è solo un sedicesimo del materiale che si può ammirare e che vi permette di puntellare la lettura di un libro interessante, prezioso, umano. Sin dalla sua apertura, Massimo Riva Vive! vi crea un groppo alla gola: i primi due scritti sono quello autografo di sua sorella Claudia e l’introduzione firmata da Enrico Ruggeri. Poi preparatevi in una lettura che è un diario atemporale, dove il 30 in semiotica deve fare i conti con la partita della Juventus e le prove del tour.
L’ottimo coordinamento editoriale fatto da Massimo Poggini, mette alla fine del libro una sezione discografica e soprattutto delle pagine con alcuni testi inediti: la fantasia corre, pensando a come quelle poesie potevano diventare nuove perle, trasformandosi in canzoni… Buonasera vita, ti devo parlare
Per me è non è finita, no … e non ci voglio rinunciare
Ti devo la vita, sì .. ma non è vero che sono solo
E che sia chiaro.. io vivo così…
Si tratta di un blues totalmente inedito: Massimino con la sua onestà e semplicità, fece trasparire quella malinconia curiosa di essere felice… Il libro è stato presentato in diversi eventi pubblici e credo continuerà ad esserlo: non vi perdete la possibilità di parteciparvi .. .sempre che amiate Massimino, il Blasco, Maurizio Solieri o canticchiate ancora Alzati la gonna della Steve Rogers Band…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *