Dallo Sticky And Sweet Tour di Madonna il riuscito mashup Feels Like A Prayer di Meck

Il termine “mashup” identifica elementi musicali e/o vocali di due o più brani, ‘mescolati‘ tra di loro, spesso non legati dalla stessa tipologia di musica. Imperversano in rete, molti esempi li ritroviamo su YouTube, e spesso sono commissionati dalle case discografiche. Può capitare così d’imbattersi in “Can’t Get You Out Of My Head” di Kylie Minogue suonata sulla base e con le percussioni di “Blue Monday” dei New Order, il mushup presto fatto s’intitola “Can’t Get Blue Monday Out Of My Head” combinando i titoli dei due brani.
Anche gli artisti italiani hanno tentato qualcosa di simile, Syria ad esempio ha cantato ” L’Amore E’ ” sul giro di chitarre rock degli Inxs presente in “Need You Tonight”.
Lady Ciccone non è essente da esperimenti sonori di questo genere, soprattutto in ambito live. Già nel lontano 1985, durante il “Virgin Tour”, si divertiva a ‘mescolare’ “Billie Jean” di Michael Jackson con la sua “Like A Virgin”. La stessa Madonna ha chiesto ad uno dei DJ numeri uno in Inghilterra di produrre un “mashup” del brano “Like A Prayer“. Il sample musicale e il ritornello “Feels Like Home” fanno parte dell’omonimo brano pubblicato da Meck nel 2007 con la collaborazione del collega italiano Dino Lenny (“Call Me”), quest’ultimo anche eccelente performer vocale.
Meck (alias di Craig Dimech) ha un lungo passato di DJ resident nei club inglesi per poi approdare ad una sua etichetta indipendente nel 2003. Collabora con le grandi firme dell’house (Jason Nevins, Mousse T) e nel 2006 fa centro con la hit “Thunder In My Heart Again” piazzandola al vertice della classifica singoli UK.
Per quanto riguarda “Feels Like A Prayer” (in Italia distribuita dalla TIME) non ci sono sostanziali modifiche rispetto alla versione ascoltata durante lo “Sticky & Sweet Tour” di Madonna, per ovvie ragioni scordiamoci però di riascoltare la voce originale della Ciccone. Questo, ne siamo convinti, è un dettaglio perfettamente trascurabile.