A Sarzana dal 30 Agosto al 1 Settembre la XVIesima edizione del Festival della Mente

Se dovessi avvicinarmi a questo bel festival, lo farei dopo aver riletto il libro Quando bevi il tè, stai bevendo nuvole di Thich Nhat Hanh, soprattutto nel capitolo intitolato Nutrire la mente ..
Sono 7 gli eventi serali che animeranno la cittadina spezzina di Sarzana: dallo spettacolo comico-teatral-musicale dei Bandakadabra a Piano vs Groove (con il pianista improvvisatore e compositore Cesare Picco e il musicista e dj Alessio Bertallot), senza dimenticare Jovanotti e Paolo Giordano in un incontro speciale pensato dal titolo L’invenzione del futuro.

Tema di questa edizione è il futuro, come spiega Benedetta Marietti (direttore di questo che è il primo festival europeo dedicato alla creatività e alla nascita delle idee, promosso dalla Fondazione Carispezia e dal Comune di Sarzana) ..  Il concetto di “futuro” è sempre stato importante e necessario per la mente umana, ma acquista particolare significato in un’epoca come la nostra, densa di cambiamenti sociali, di trasformazioni tecnologiche e di incognite che gravano sul presente. Con il consueto approccio multidisciplinare, il festival si interroga sugli scenari possibili che ci attendono in campo scientifico e umanistico, senza però dimenticare che per guardare al domani bisogna conoscere il passato. E con la ferma convinzione che per immaginare il futuro che vogliamo è necessario creare e inventare una realtà nuova a partire dall’oggi. Spero che il festival, attraverso le voci competenti e appassionate dei relatori, riesca a trasmettere la convinzione che tutti noi possiamo e dobbiamo diventare “inventori del futuro ..

Dovete visitare il sito ufficiale (per avere i dettagli del ricco calendario), vi riassumo gli ospiti principali:
Venerdì 30 Agosto
– alle 21 in Piazza d’Armi Fortezza Firmafede – Bandakadabra in Figurini, tra Ennio Morricone, i Beatles, la tossicità degli smartphone…
– alle 21.15 al Teatro degli Impavidi – Beatrice Venezi incontrerà l’attore Gioele Dix in Il tempo che non c’è
Sabato 31 Agosto
– alle 21 al Canale Lunense – lo storico Paolo Colombo e l’illustratore Michele Tranquillini protagonisti dell’incontro Ernest Henry Shackleton. L’eroe che sconfisse l’Antartide ..
– alle 21.15 in Piazza d’Armi Fortezza Firmafede – l’attore Umberto Orsini in dialogo con lo scrittore Paolo Di Paolo in Il futuro del teatro ..
– alle 21.15 al Teatro degli Impavidi – il pianista improvvisatore e compositore Cesare Picco e il musicista e dj Alessio Bertallot si cimenteranno in Piano vs Groove, un viaggio tra i brani iconici della dj culture ..
Domenica 1 Settembre
– alle 21.15 in Piazza d’Armi Fortezza Firmafede – Lorenzo Jovanotti e Paolo Giordano in un incontro speciale pensato per il festival dal titolo L’invenzione del futuro
– alle 21.15 al Teatro degli Impavidi – il regista Raphael Tobia Vogel porterà in scena Marjorie Prime, un testo che esplora il rapporto tra memoria e identità, scritto dal drammaturgo Jordan Harrison – finalista al premio Pulitzer 2015 – e prodotto dal Teatro Franco Parenti. Sul palco gli attori Ivana Monti, Francesco Sferrazza Papa, Elena Lietti e Pietro Micci.