Nel Tranvai (cocktail bar in un vecchio tram del 1928) concerto del cantautore varesino Luca Maciacchini

Una bella esperienza come chitarrista di Nanni Svampa, Maciacchini presenterà i brani del nuovo album Imparare dal tacchino con classici del cabaret musicale di Giorgio Gaber ed Enzo Jannacci.

Concerto live nel segno della tradizione lombarda con il cantautore varesino Luca Maciacchini, ex chitarrista di Nanni Svampa, che si esibirà negli spazi esterni del suggestivo Tranvai, il cocktail bar ambientato in un vecchio tram del 1928 nei pressi del Naviglio Martesana. Nell’ambito delle serate organizzate dal musicista Foma Fomic, Maciacchini presenterà i brani del nuovo album Imparare dal tacchino alternandoli ai classici del cabaret musicale resi celebri da Gaber, Jannacci, Walter Valdi e molti altri. Giovedì 19 settembre, ore 21.00 – via Tirano snc, angolo via Zuretti 71.  Ingresso gratuito.

Luca Maciacchini, accompagnato dall’inseparabile chitarra classica, presenterà al Tranvai il suo ultimo album con una performance di teatro-canzone in cui saranno protagonisti i brani inediti della nuova raccolta dedicati a temi di attualità affrontati con grande ironia (dalla politica al calcio, dalla violenza sui minori alle mode vegane) insieme ad alcuni evergreen. L’artista, che è anche attore di teatro cresciuto alla scuola di Paolo Grassi, proporrà infatti le sue canzoni, spesso ironiche e mordaci, omaggiando tra un brano e l’altro quel teatro “povero” nato nelle osterie milanesi più di un secolo fa e poi trasformatosi negli anni Cinquanta in vero e proprio cabaret musicale, con melodie e testi entrati ormai nell’immaginario collettivo. Attraverso la riproposizione di canzoni e monologhi di Walter Valdi, Giorgio Gaber e Nanni Svampa, alcuni impegnati, altri più leggeri, la performance rievocherà quadretti celebri e senza tempo come Il tic e Goganga, che per umorismo, satira pungente e impegno civile si intonano alla perfezione con il nuovo album dell’autore.