Venerdì 15 Novembre al Teatro Moderno di Tavarnuzze (Firenze) il concerto con le canzoni composte da Alessio Niccolai

Ci ha lasciato da qualche mese e tutti coloro che hanno avuto la fortuna di frequentralo, si sentono più soli: quando si è sparsa la notizia che i suoi allievi (con la compagna Eleonora Trivellin, il figlio Lorenzo e tutto il personale della locale Casa del Popolo) volevano ricordarlo in musica, un leggero sorriso ci ha solcato il volto. Quindi non una mera celebrazione, ma una festa in cui lui non ci sarà fisicamente, ma grazie alle composizioni che ha lasciato. Infatti ad ognuno dei giovani musicisti è stata data una sua canzone e Venerdì 15 Novembre (con inizio alle ore 21, 00 al Teatro Moderno di Via Gramsci 5, con ingresso libero) ciascuno offrirà il suo sentito tributo ad Alessio Niccolai.

Interpreti e brani eseguiti (in ordine alfabetico per interpreti):
Jessica Atzeni: Voce e chitarra acustica – La guida
Margherita Citran: Voce e chitarra acustica – Una strana sensazione – Ancora amore
Fantasia Pura Italiana (Ivan Crisci: Chitarra elettrica, Tiziano Nieri: Tastiere, Alessio Tanzini: Batteria, Luca Giachi: Basso elettrico, Fabrizio Ganugi: Voce chitarra acustica ed elettrica, Francesco Gori: Voce e performance teatrali) – Paroliere – Vorrei ma non posso
Sheena Hallen Voce e chitarra – Tempo sereno / Clear weather
Malva (Andrea Biancotti: Batteria, Dario Errico: Chitarra e voce, Luca Mereu: Basso, Lorenzo Niccolai: Chitarra) – Non sembra
Marco Mancini: Voce e tastiere – Chiamami – Lo sapevo che c’eri
Mudi Group (Niccolò Agresti: Chitarra elettrica, Alessandro Belli: Basso, Giacomo Foti: Chitarra e voce, Jessi Secciani: Chitarra e voce) – Il vicino della porta accanto – Il mondo intorno
Redtree Groove (Martino Catalani: Basso, Niccolò Frassineti: Chitarra, Dylan Lorimer: voce, Lorenzo Niccolai Batteria) – Esistenziale – Per carità
Tommaso Torrigiani Malaspina: clarinetto – Wine Puf

Detto che la serata sarà presentata dal nostro diretur Giancarlo Passarella, vogliamo invitarvi a parteciparvi, citando le parole che accompagnano il depliant …
Quando abbiamo cominciato a pensare all’organizzazione di un concerto si è parlato con i nostri amici sentendo subito la condivisione di questo progetto che ci ha permesso di andare avanti. Persona schiva, concreta, generosa, Alessio non ha mai dedicato il tempo necessario a diffondere ciò che componeva. Un artigiano anchecon le note traeva maggiore gioia nel comporre, che non nello spettacolo. Non era scontato che musicisti che hanno un prorio repertorio e una propria identità musicale accettassero di suonare musiche di un altro musicista anche se amico, anche se non più tra noi. Naturalmente abbiamo lasciato la massima libertà interpretativa dei brani. Tutti i pezzi che ascolterete stasera sono stati scritti, musica e parole, da Alessio nel corso degli anni anche se, la maggior parte, si riferiscono al suo ultimo cd ‘Te’. Abbiamo voluto inserire anche un pezzo strumentale a rappresentare molta di quella musica che con più difficoltà veniva proposta anche da Alessio. Ricordo che proprio questo brano musicale è stato scelto come colonna sonora per il video di presentazione del Comune di Firenze per la Candidatura di Firenze Città Creativa UNESCO ancora visibile in rete. Ci auguriamo che sia un bel modo di stare insieme ed ascoltare buona musica, grazie ad Alessio..