Campus Industry a Parma: si continua a Novembre con dello storico rock, dai The 69 Eyes agli Skid Row…

La stagione al Campus Industry Music è iniziata con il botto: infatti all’inaugurazione di Venerdì 27 Settembre ecco i Riff/Raff e Simon Wright, batterista degli Ac/dc dal 1983 al 1990 e nei seguenti 13 anni di Ronnie James Dio. Il 4 Ottobre una Bohemian Rhapsody Night ed il giorno dopo un tributo a Vasco Rossi, con la Diapason Band, più Maurizio Solieri, Gallo (Claudio Golinelli), Cucchia (Andrea Innesto) e Diego Spagnoli. Nei giorni seguenti Folkstone, Marlene Kuntz, Dark Polo Gang ..

Rvolgiamo lo sguardo al futuro prossimo…. spicca il concerto de The 69 Eyes, formazione finlandese che sabato 16 novembre celebrerà il suo trentesimo anniversario con il nuovo album West End. Lunedì 18 novembre l’unica data italiana di Leprous, The Ocean e Port Noir, tutti in un’unica serata di progressive metal di alto spessore. Venerdì 22 novembre, ancora una formazione con oltre trent’anni di esperienza e successi pronti nelle corde delle chitarre: Skid Row. Venerdì 29 novembre ENSI torna in tour in occasione del repack del disco in uscita a breve, che contiene anche diversi inediti, e visita Parma con il suo Clash Again Tour, in compagnia di dj Madkid. Sabato 30 novembre torna per la XII edizione il Black Winter Fest: un’intera giornata dedicata al metal e derivati.
Mercoledì 11 dicembre arrivano con il nuovo disco i Last in Line di due leggende della musica rock: il chitarrista Vivian Campbell (Def Leppard, Ronnie James Dio) e il batterista Vinny Appice (Black Sabbath, Ronnie James Dio). Tra le anticipazioni del nuovo anno l’imperdibile live degli Abbath, con special guest Vltimas e 1349, unica data in Italia venerdì 7 febbraio. E ancora, martedì 18 febbraio The Aristocrats e sabato 28 marzo Tankard.



Nuova stagione per il locale di Largo Simonini, punto di riferimento per la musica a Parma: una stagione di particolare rilievo perché quella 2019/2020 è l’annata che porterà verso le celebrazioni di
Parma 2020 Capitale Italiana della Cultura