Dazio – Come fanno gli animali

Otto canzoni che confermano l’evoluzione musicale italiana. Questo rappresenta “Come fanno gli animali” il nuovo disco di Dazio. A partire dalla title track a “Termosifoni”, già dai titoli delle canzoni con impronta molto indie, ai suoni, c’è molto Calcutta e Gazzelle. C’è da chiedersi se Dazio ci crede in quello che fa oppure è una paraculaggine di quello che già esiste nella realtà. Di certo non voglio dire che il pop di Dazio non sia fatto bene, tra basi elettroniche, qualche sfondo di Battisti degli anni 80, un assolino beatlesiano in “Satellite”, ma certo che è troppo simile ad una tradizione consolidata attuale. Circa mezzora di un pop diretto, pulito e diretto che sicuramente piacerà ai più giovani meno impegnati ed è per questo che “Come fanno gli animali” non sfigura nei confronti degli artisti già citati. Certo che è impressionante come in tempi di Coronavirus, ci sia una copertina e un (video) di cinesi con la mascherina.

La tracklist

  1. Come fanno gli animali
  2. Carrefour
  3. Termosifoni
  4. Satellite
  5. Lo spacco demodè
  6. Aspettando
  7. Sono fatto
  8. Tutto da me