Rita Pavone torna con un doppio di rarità e inediti

Reduce dall’esperienza sanremese con il brano “Niente (Resilienza 74)”Rita Pavone torna a sorprendere il suo pubblico con il nuovo album “raRità!” (BMG), in uscita il 28 febbraio in edicola e su tutte le piattaforme digitali.  

La cantante per la prima volta presenterà i brani stranieri inediti per l’Italia, gli stessi che hanno raggiunto le vette di vendita nelle classifiche di tutto il mondo, e i suoi grandi successi interpretati dagli artisti di fama internazionale: 37 canzoni originali e talmente coinvolgenti, da riuscire a intrattenere diverse generazioni di pubblico!

“raRità!” è un viaggio nella storia dell’inarrestabile Rita, composta da perle musicali che danno l’esatta percezione delle esperienze che l’artista ha vissuto e ha provato nel suo lungo percorso artistico, a partire dagli esordi che risalgono al 1962, sino ad arrivare alla sua partecipazione al 70° edizione del Festival della Canzone italiana con “Niente (Resilienza 74)”, brano scritto da Giorgio Merk e prodotto dallo stesso insieme all’arrangiatore Filadelfo Castro, con l’esclusiva collaborazione di Claudio Cecchetto.

La sua recente hit sanremese è solo una delle pietre preziose dello “scrigno immaginario” della dirompente cantante.

Il nuovo disco è la punta dell’iceberg del repertorio coltivato nel corso di 58 anni di carriera. Un mix di brani prodotti con diverse case discografiche (tra cui RCA Victor, Decca, Polydor, Ricordi, Teldec, Philips, Barclay, M Records, Divucsa) che ha reso questo lavoro faticoso ma encomiabile, motivo di grande vanto sia per la cantante che per l’etichetta discografica BMG, che ha permesso di ritrovare e pubblicare alcune di queste “gemme”.

“Sono certa che questo cofanetto di inediti “raRità!” lascerà sorpresi molti di voi. – dichiara Rita Pavone – Alcuni brani portano la firma degli strabilianti Doc Pomus e Shuman, autori di “Viva Las Vegas” di Elvis Presley, o Lloyd Webber e Tim Rice, gigantesco duo del leggendario musical “Jesus Christ Superstar”; altri di grandi produttori come Chet Atkins e Norman Newell o di arrangiatori come lo straordinario Sammy Lowe, che ha arrangiato e diretto brani per Nina Simone, Sam Cooke, The Tokens, ma il cui nome resta legato al capolavoro per James Brown “It’s a Man’s Man’s Man’s World”. Altri ancora vi delizieranno non solo per la loro musica, ma anche per aneddoti, fatterelli curiosi, storielline gradevoli e notiziole interessanti che li vedono protagonisti, e che io sarò ben felice di raccontarvi. Insomma… “raRità!” è veramente una Rarità!”.

Non è tutto! Il disco anticipa l’uscita del doppio vinile 33 giri, che sarà disponibile a maggio 2020 in edizione limitata, numerata e colorata con 3 canzoni non presenti nel CD.