Roger e Brian Eno pubblicano oggi Mixing Colours, il loro primo album in duo concepito in 15 anni

Mixing Colors deriva dai loro interessi artistici, musicali e letterari condivisi per diventare un’opera di autentica collaborazione: finalmente possiamo ammirare l’artwork dell’album che riproduce dipinti astratti dell’artista Dom Theobald, tra cui una suggestiva opera donata da Roger a Brian. Questa la tracklist dell’album, edito dalla prestigiosa Deutsche Grammophon, con distribuzione Universal Music: 1 Spring Frost – 2 Burnt Umber – 3 Celeste – 4 Wintergreen – 5 Obsidian – 6 Blonde – 7 Dark Sienna – 8 Verdigris – 9 Snow – 10 Rose Quartz – 11 Quicksilver – 12 Ultramarine – 13 Iris – 14 Cinnabar – 15 Desert Sand – 16 Deep Saffron – 17 Cerulean Blue – 18 Slow Movement – Sand.

Il 24 Gennaio aveva scritto un articolo (per leggerlo ti basta cliccare qui) con altre notizie su come questo disco era stato pensato e registrato. Oggi finalmente possiamo affermare che è disponibile.
Biograficamente Roger Eno è nato nel 1960, ha prodotto 22 dischi ed il suo stile viene spesso paragonato all’impressionismo musicale di Debussy e Satie, perchépresenta sonorità “pastorali” e l’influenza del minimalismo. Brian Eno è più anziano di 12 anni di Roger ed è famoso soprattutto come produttore: è considerato uno dei più importanti autori moderni, nonché l’inventore della musica d’ambiente. Deve inoltre la sua notorietà anche alla sua longeva collaborazione, iniziata nel 1976, con il cantautore David Bowie, ma celebri sono le sue attività con Roxy Music e Talking Heads. Il suo apporto è presente in oltre 70 dischi