Cristiano Godano, il 26 giugno esce Mi ero perso il cuore

Venerdì 26 giugno esce “Mi ero perso il cuore” (Ala Bianca Group / Warner Music), il primo album solista di Cristiano Godano dal quale sarà estratto il nuovo singolo in radio “Com’è possibile. Si tratta di un brano che mette l’umanità sul banco degli imputati, citando Bob DylanLa risposta è lassù / e soffia nell’aria / Quante strade dovrà / di nuovo percorrere / un uomo?”.

Foto di Guido Harari

Il video del singolo sarà online sempre da venerdì sul canale Youtube ufficiale di Cristiano Godano. Con la regia di Lorenzo Letizia, girato al Sonus Factory di Roma,si avvale di immagini di sommosse e catastrofi naturali, per delineare “la bestia” che abita l’uomo, chiudendosi con un riferimento alle recenti proteste in nome di George Floyd (“I Can’t Breathe”) che diventa paradigmatico di una convivenza sempre più complicata dell’uomo con il pianeta terra. L’album “Mi ero perso il cuoreuscirà in digitale, CD e doppio Vinile da collezione 180gr. È possibile preordinarlo sul sito dei Marlene Kuntz (anche in versione autografata e special bundle) oppure nei principali store digitali.

Cristiano Godano, artista poliedrico, è cantante, chitarrista, autore, attore e scrittore. Oltre a essere il frontman dei Marlene Kuntz, band che ha segnato la storia della musica italiana in 30 anni di carriera, è l’autore di tutti i testi (oltre 130) della band. Nel 2008 ha esordito come scrittore, con i sei racconti de “I vivi” (Rizzoli), dai quali ha tratto un reading che ha portato in tour in tutta Italia, nel 2019 ha pubblicato il racconto biografico in prima persona “Nuotando nell’aria. Dietro 35 canzoni dei Marlene Kuntz” (La Nave di Teseo). È docente all’Università Cattolica di Milano e tiene lezioni e workshop in ambito musicale e poetico.