Johnson Righeira torna con Vamos a La Playa 2020

“Vamos a la Playa 2020 Original Demo Remake” è la nuova versione del celebre brano dei RIgheira, realizzata da Johnson Righeira. Il brano è disponibile su tutte le piattaforme streaming e download distribuito da Halidon su Kottolengo Recordings.

La versione demo tape orginale del 1981 è stata completamente risuonata con una cura particolare per la timbrica strumentale e la scelta dei suoni. Il remake rimane fedele nella stesura delle parti alla versione demo originale, nata e prodotta in cantina con il quattro piste nel 1981. E’ stato fondamentale rimarcare quell’atmosfera new wave, senza dubbio più noir anche rispetto alla versione del 1983 che ha scalato le classifiche mondiali. E mai come adesso rappresenta la colonna sonora ideale per il ritorno sulle spiagge in questa era post pandemica. E’ prevista la pubblicazione di un Vinile che raccoglie la original demo tape del 1981, il remake del 2020, ed alcuni remix firmati da importanti DJ della scena attuale.

Per celebrare i 40 anni di carriera che decorrono proprio in questo 2020 Stefano Righi (in arte Johnson Righeira) fonda la Kottolengo Recordings, nome non scelto a caso: abita a Torino davanti al Cottolengo e in dialetto piemontese Cutulengu significa folle, pazzo. In pieno stile Kottolengo Recordings, the Emergency Label, con cui ha pubblicato questa nuova versione di Vamos a la Playa. E’ uscita anche The Italiani (G. Carlone, G. Li Calzi, J. Righeira) – Il Veliero (Battisti Cover).

“Torino, dicembre 2981. Johnson Righeira, Raffaello Ferrazzi e Italo Monitor scendono rapidamente dalla monorotaia e corrono verso il rifugio antiatomico dei Monuments. L’attacco è ormai imminente, ma i tre futuristi sembrano non farci caso, mentre con allegre falcate raggiungono gli amici. La prima esplosione li coglie di sorpresa. Johnson cade con le mani sulla tastiera di un vecchio Korg MS-10 che, misteriosamente immune all’istantaneo blackout, inizia ad emettere una sequenza ciclica di note: “VAMOS A LA PLAYA!” Come hanno fatto a non capirlo prima? E’ sulla spiaggia che troveranno il Teknospray, unico antidoto al virus alieno. In un attimo indossano le tute protettive, escono dal rifugio ed azionano il teletrasporto mobile. Torino è salva. Tutto il pianeta esplode di gioia. L’invasore è sconfitto. Lunga vita ai futuristi! Dedicato a tutti coloro che hanno salvato e reso migliore la nostra vita. In particolare a Maurizio Arcieri e Freak Antoni”. (Johnson Righeira)