Emanuele Patti girovando per Baggio trova l’ispirazione per il nuovo brano Chioschi Estivi

Da Venerdì 26 Giugno il nuovo singolo del cantautore milanese Emanuele Patti, supportato da un emozionate videoclip. Il brano è prodotto da Sveno Fagotto, con la collaborazione di Alessandro Apollo Presti, registrato al Mobsound Studio, master di Andrea De Bernardi – Eleven Mastering
Dice lo stesso giovane artista …Chioschi estivi è una canzone che è nata in una mattina uguale a tante altre. L’ho scritta nella mia testa mentre passeggiavo con il mio cane e mi guardavo intorno. Baggio, il mio quartiere, mi dà sempre molti spunti interessanti: è una zona di Milano in cui convivono molte culture diverse e questo genera una bella energia..

Sottolinea il nostro diretur Giancarlo Passarella .. Ho anche io un ricordo di Baggio che mi emoziona molto: quartiere vivace e variegato, dove ho passato diversi giorni perchè c’era il Distretto Militare e c’era da sottoporsi alla visita di idoneità alla leva… allora obbligatoria!
Emanuele Patti nasce a Milano il 9 Novembre del 1984. La periferia di Milano ed in particolare i quartieri Baggio, Quartiere Olmi e San Siro in cui è cresciuto, hanno fin dall’inizio influenzato il suo modo di scrivere. Nelle sue canzoni, quasi sempre scritte di getto, descrive la realtà che lo circonda con immagini esplicite e poetiche, quasi fossero fotografie, riuscendo a creare attenzione nei particolari. I grandi cantautori italiani del passato hanno contribuito a formare la sua identità musicale, mentre la musica rap e quella elettronica dei gruppi degli anni Novanta ne hanno definito in parte lo stile, che tuttavia rimane legato a sonorità pop-rock. Dopo aver collaborato per diversi anni in qualità di autore di testi, ha deciso di intraprendere un nuovo percorso da cantautore. Chioschi estivi tratta il tema della diversità, indagando sulla voglia di affrontare e superare la paura che spesso si ha dei cambiamenti che avvengono dentro ogni persona e nella società e nel mondo circostante. Con il suo nuovo singolo registrato presso il Mobsound Studio di Milano, il cantautore milanese cerca di raccontare l’amore in ogni sua sfaccettatura, fino a concepirlo nel suo senso più ampio, ovvero con un sentimento che unisce tutti.

In merito al videoclip, Emanuele Patti spiega .. La scelta di ambientare il video davanti al vecchio Bar Tabacchi nel quartiere Baggio è dovuta al fatto che si tratta di un luogo a cui mi sento molto legato, non solo perché si trova a pochi passi da casa mia, ma anche per il valore storico, il fascino e l’impronta “vecchia Milano” che quel bar ha ancora oggi..